Tabellini Eccellenza Gir. A stagione 2014-2015

PRO VIGEVANO SUARDESE - SESTESE 2-3 (0-1)

Reti: p.t.: 3' Guarda; s.t.: 13' e 18' Fioroni, 14' e 22' Zimbardi.

PRO VIGEVANO SUARDESE (4-4-2): Bognetti; Mattioli, Procopio, Sisto, Fantinato; Brundu, Coppini (20' s.t.: Ciaffaroni), De Carli, Portaluppi (6' s.t.: Uguali); Zimbardi (26' s.t.: Sacchi), Elefante.
A disposizione: Esposito, Bossi, Butticè, Bertolini.
All. Robecchi.

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Comani, Mirabet, Mantegazza, Bettoni; Lo Bello (26' s.t.: Cosmai), Casiraghi, Prandini; Fioroni, Guarda (46' s.t.: Del Vitto), Sciannamea (20' s.t.: Di Mauro).
A disposizione: Rota, Gibelli, Bottelli, Ballgjini.
All.: Ranoia.

Arbitro: Paletta di Lodi
Assistenti di linea: Baribieri di Cremona e Morini di Como.
Osservatore arbitrale: -----------

NOTE: Recupero p.t. 0' s.t. 3'. Spettatori circa 150, temperatura 18°C, terreno di gioco in erba sintetica.

Ammoniti: Prandini (S) per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 14-18 (primo tempo 6-10)
Tiri in porta 7-17 (4-6)
Possesso palla 45 % - 55 %
Off-side 5-8 (1-2)
Falli fatti 9-10 (5-8)
Angoli 8-11 (2-7)

VIGEVANO (PV) - La Sestese torna dalla Lomellina con i tre punti, che le consentono di chiudere la stagione regolare al sesto posto, alle porte della griglia playoff, mentre i padroni di casa riescono a mantenere la categoria senza passare dai playout. Rossoblù senza lo squalificato Lagonigro, ticinesi che devono rinunciare agli infortunati Oldrini, Ceriani e Stefanazzi. Sfida intensa fin dalle prime battute con la Sestese che trova il vantaggio dopo centrottanta secondi grazie ad un colpo di testa di Guarda sugli sviluppi di un corner di Prandini. I padroni di casa cercano la reazione per non perdere una gara che nei primi minuti complici gli altri risultati, poteva costare i playout, ma i ragazzi di Massimiliano Ranoia non concedono spazi. Gli unici pericoli dalle parti di Martignoni arrivano poco dopo la mezz'ora con un cross di Brundu che nessuno aggancia in area e un tentativo dal limite di Zimbardi, che viene controllato agevolmente da Martignoni.
Nella ripresa, la gara si accende e gli spazi si aprono complici anche i risultati degli altri campi. La Sestese trova il raddoppio al 13' grazie ad un pregevole pallonetto dal limite dell'area di Fioroni che inganna Bognetti, sugli sviluppi di un assist di Sciannamea dalla destra. I lomellini accorciano le distanze un minuto dopo con Zimbardi che appoggia in rete da due passi, un cross di De Carli dalla sinistra. I ticinesi reagiscono subito sempre con Fioroni che non perdona nell'area dei lomellini, infilando Bognetti sugli sviluppi di un cross con il contagiri di Guarda dalla destra. La gara sembra conclusa ma ci pensa Zimbardi a metà ripresa a riaprire i giochi con un'azione personale sulla destra, che beffa tutta la retroguardia ticinese e infila Martignoni. I padroni di casa nell'ultimo quarto di gara cercano il pareggio, ma la Sestese riesce a contenere tutti gli assalti dei lomellini.


SESTESE - FENEGRO' 2-1 (0-0)

Reti: s.t.: 27' Sciannamea, 38' Dallera, 49' Casiraghi.

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Di Mauro, Mirabet, Gibelli, Bettoni; Bottelli, Casiraghi, Ceriani (43' p.t.: Lo Bello); Sciannamea (29' s.t.: Ballgjini), Guarda (12' s.t.: Stefanazzi), Fioroni.
A disposizione: Rota, Comani, Prandini, Cosmai.
All. Ranoia.

FENEGRO' (4-4-1-1): Ghirardelli; Torriani, Dallera, Bello, Galli (21' s.t.: Ferrè); Malaspina, Nocciola, Taroni, Carrafiello (29' s.t.: Montalbano); Bertocchi; Sow.
A disposizione: Nicosia, Caimi, Tomarchio, Clerici, Di Lorenzo.
All.: Pilia.

Arbitro: Damiani di Sondrio
Assistenti di linea: Telese di Brescia e Sarnataro di Milano.
Osservatore arbitrale: Migliari di Lecco.

NOTE: Recupero p.t. 2', s.t. 5'. Spettatori circa 150, temperatura 22°C, terreno in buone condizioni.

Ammoniti: Gibelli (SE) per gioco scorretto, Stefanazzi (SE) per gioco scorretto, Nocciola (F) per gioco scorretto, Sow (F) per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 9-14 (primo tempo 3-8)
Tiri in porta 6-7 (0-4)
Off-side 2-10 (2-2)
Falli fatti 14-22 (4-14)
Angoli 2-4 (0-1)
Possesso palla 60% - 40%

SESTO CALENDE (VA) - Vittoria all'ultimo respiro per la Sestese di Massimiliano Ranoia, che nell'ultima uscita stagionale all'Alfredo Milano, raccoglie il bottino pieno contro i comaschi del d.s. Luca Bocconcello, che devono rinunciare agli attaccanti Schiavano e Benloukilia, rispettivamente squalificato e infortunato. I ticinesi devono fare a meno dei centrocampisti Mantegazza e Oldrini entrambi infortunati. Nella prima parte di gara le squadre con poche speranze in chiave playoff, non premono sull'acceleratore per offednere le difese avversarie se non con gli ospiti che si rendono pericolosi al 21' con l'ex Carrafiello che scalda i guantoni di Martignoni dal limite dell'area e prima dell'intervallo (44') con Bertocchi, ben servito in profondità da Sow, che calcia addosso a Mar in uscita; la sfera attutita dallo stesso Martignoni resta in area piccola ma la minaccia viene sventata dalla retroguardia ticinese.
Nella ripresa, la gara ha un'altra trama grazie anche a qualche modifica tattica dalle panchine che produce gli effetti sperati. Infatti sono i ticinesi a trovare il vantaggio poco prima della mezz'ora con Sciannamea che infila la porta comasca da due passi dopo una grande azione di Fioroni sulla destra, che taglia in due la difesa ospite. Il Fenegrò non si arrende e cerca il pareggio, ma gli interventi di Martignoni su Bertocchi (32') che conclude rasoterra dal limite dell'area e l'anticipo su Sow (34') sugli sviluppi di un cross di Nocciola, chiudono la strada agli attacchi ospiti, che però riescono a trovare il pareggio con un colpo di testa di Dallera sugli sviluppi di un corner battuto da Montalbano. Quando la gara sembra indirizzata verso uno scialbo pareggio, la Sestese trova la vittoria all'ultmo respiro, grazie ad una magia di Casiraghi, che da centro area appoggia in rete con un rasoterra che beffa Ghirardelli, l'assist di Ballgjini dalla sinistra.

La Sestese tornerà a giocare domenica 26 aprile alle 15:30 a Vigevano contro la Pro Vigevano Suardese, nell'ultima gara delle stagione regolare.


BUSTESE - SESTESE 2-1 (1-0)

Reti: p.t.: 22' Lanzi; s.t.: 28' Romano, 34' Guarda.

BUSTESE (4-3-1-2): Heinzl; Calizzi, Scarcella, Rota A. (28' s.t.: Candiani), Folcia; Gervasoni (4' s.t.: Panzetta), Mavilla, Lanzi; Mercorillo (32' s.t.: Rondanini); Romano, Anzano.
A disposizione: Dall'Omo, Broccanello, Palmitessa, Gibellini.
All. Cavicchia.

SESTESE (4-1-4-1): Martignoni; Comani, Mirabet, Gibelli, Bettoni (32' s.t.: Di Mauro); Cosmai (40' s.t.: Stefanazzi); Casiraghi, Ceriani, Bottelli (14' s.t.: Guarda), Sciannamea; Fioroni.
A disposizione: Rota D., Mantegazza, Bertelli, Zanon.
All.: Ranoia.

Arbitro: Sicurello di Seregno
Assistenti di linea: Facoetti di Bergamo e Bonaita di Lomellina
Osservatore arbitrale: Foschetti di Milano.

NOTE: Recupero p.t. 0' s.t. 3'. Spettatori circa 400, temperatura 24°C, terreno di gioco in discrete condizioni, pomeriggio soleggiato

Ammoniti: Rota A. (B) per gioco scorretto, Mercorillo (B) per gioco scorretto, Comani (S) per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 16-10 (primo tempo 7-3)
Tiri in porta 7-7 (3-3)
Possesso palla 48 % - 52 %
Off-side 9-4 (3-1)
Falli fatti 11-15 (3-6)
Angoli 3-1 (3-0)

BUSTO GAROLFO (MI) - La Sestese si ferma in casa della capolista Bustese, che torna a giocare al Battaglia dopo aver conquistato la promozione in serie D nella trasferta di Vergiate. I milanesi a dieci giorni dalla finale di Coppa Italia Eccellenza contro i pugliese del Vitus Francavilla, non rinunciano alla formazione titolare, mentre i ticinesi devono fare a meno degli squalificati Lo Bello e Prandini, oltre all'infortunato Oldrini. Gli ospiti, dopo aver omaggiato i padroni di casa all'ingresso sul terreno di gioco, interpretano melgio l'avvio di gara arrivando vicini al vantaggio (6') con Ceriani abile a sfruttare l'assist di Fioroni in profondità; la sfera supera Heinzl in uscita, ma viene salvata sulla linea dal prodigioso intervento di Lanzi. Lo stesso Lanzi rompe l'equilibrio della gara alla prima occasione per la Bustese (22') sfruttando un'indecisione della retroguardia ticinese che viene infilata da un preciso rasoterra dalla sinistra. La Sestese rischia di subire il raddoppio cinque minuti dopo con Anzano che trova il palo alla sinistra di Martignoni, con una gran conclusione dal limite dell'area.
Nella ripresa, i ticinesi cercano di trovare il pareggio e gia al 3' arrivano vicini con il colpo di testa di Mirabet, che termina di nulla a lato sugli sviluppi di un corner di Casiraghi. La Sestese non rinuncia a giocare e al 26' un cross di Comani dalla destra, viene deviato da Rota; la sfera arriva nell'area piccola sui piedi di Fioroni, che da due passi manda sopra la traversa. La Sestese sbaglia e la Bustese trova il raddoppio due minuti dopo con Romano che infila Martignoni con un preciso rasoterra a fil di palo, sfruttando l'assist di tacco di Mercorillo. I ragazzi di Ranoia non si abbattono e riaprono la contesa al 34' con l'ex Guarda che infila la porta con un preciso colpo di testa sul cross di Comani dalla destra. La gara si abbassa di ritmo con il passare dei minuti e nel finale (43') la Sestese arriva vicina al pareggio sempre con Guarda che manda sul palo da due passi in scivolata, un cross di Di Mauro dalla sinistra. Nel recupero, la Bustese non trova il tris con Anzano (46') che da centro area sull'assist di Romano dalla destra, viene fermato dal gran intervento di Martignoni che chiude lo specchio della porta.

La Sestese tornerà a giocare domenica 19 aprile alle 15:30 all'Alfredo Milano di Sesto Calende contro il Fenegrò, reduce dalla vittoria con sei reti contro la Pro Vigevano Suardese.


VARESINA - SESTESE 1-1 (0-1)


Reti: p.t.: 41' Ceriani; s.t.: 4' Tino (rig.)

VARESINA (3-5-2): De Bernardi; Allodi, Albizzati, Marzio; Buzzi (27' s.t.: Veronesi), Caon C., Di Caro Mass., Kate (38' s.t.: Bianchi), Tino; Caon F. (20' s.t.: Rampinini), Constantin.
A disposizione: Salvatori, Manuzzato, Di Caro Matt., Costanzo.
All.: Spilli.

SESTESE (4-1-4-1): Martignoni; Comani, Mantegazza (8' s.t.: Gibelli), Mirabet, Bettoni; Cosmai (20' s.t.: Prandini); Casiraghi (32' s.t.: Sciannamea), Lo Bello, Ceriani, Fioroni; Guarda.
A disposizione: Rota, Oldrini, Bottelli, Stefanazzi.
All.: Ranoia.

Arbitro: Prior di Ivrea
Assistenti di linea: Giorgi di Legnano e Fornaroli di Saronno
Osservatore arbitrale: Bianchi di Varese

NOTE: Recupero p.t. 0' s.t. 4'. Spettatori circa 200, temperatura 10°C, terreno di gioco in buone condizioni.

Ammoniti: Lo Bello (S)* per gioco scorretto, Ceriani (S) per comportamento non regolamentare, Comani (S) per comportamento non regolamentare, Albizzati (V) per comportamento non regolamentare, Rampinini (V) per gioco scorretto.

Espulsi: 40' s.t.: Prandini (S)* per gioco scorretto.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 13-6 (primo tempo 3-3)
Tiri in porta 4-5 (1-3)
Possesso palla 48 % - 52 %
Off-side 8-5 (3-4)
Falli fatti 18-15 (8-9)
Angoli 7-3 (1-1)

VENEGONO SUPERIORE (VA) - Pareggio nel derby tra Varesina e Sestese, che consente così alla Bustese di festeggiare con 270' di anticipo, la prima promozione di serie D. Padroni di casa senza gli infortunati Borin, Pizzini e Barni; ticinesi senza lo squalificato Di Mauro. La Varesina parte subito con il piede sull'acceleratore, ma la buona difesa dei ticinesi respinge gli attacchi di Marzio e compagni che si rendono pericolosi solo al 14' con una tiro di Christian Caon che scalda i guanti di Martignoni; la reazione, un minuto dopo, arriva dai piedi di Ceriani, sugli sviluppi di un cross di Casiraghi dalla destra. De Bernardi si supera e salva il risultato deviando in corner. Con il passare dei minuti la Sestese conquista metri e al 38' arriva vicina al vantaggio con Guarda che servito da Fioroni in contropiede, calcia addosso a De Bernardi in uscita. I ticinesi trovano il vantaggio prima dell'intervallo grazie ad un inserimento di Ceriani che infila la porta, sugli sviluppi di una conclusione di Fioroni dalla destra.
Nella ripresa, i padroni di casa trovano subito il pareggio in avvio, grazie ad un generoso calcio di rigore trasformato da Tino e concesso per il fallo in area di rigore, di Lo Bello sullo stesso Tino. Il pareggio galvanizza i padroni di casa che arrivano vicini al vantaggio al 10' con una conclusione dell' ex Kate dalla sinistra, che finisce sul palo alla destra di Martignoni. I ticinesi rispondono con Fioroni al 20' che conclude dalla sinistra: Albizzati in scivolata salva la porta di De Bernardi. Nel finale, il forcing dei padroni di casa di Constantin e Christian Caon, non trova la strada per creare grossi problemi a Martignoni. Al 46' la conclusione di Fioroni da centro area, sugli sviluppi di una punizione dalla destra, viene salvata con un gran intervento di De Bernardi.

La Sestese torneerà a giocare domenica 12 aprile alle ore 15:30, allo stadio Battaglia di Busto Garolfo contro i padroni di casa della Bustese, freschi vincitori del campionato.

 


SESTESE - ARDOR LAZZATE 1-0 (1-0)

Reti: p.t. 27' Fioroni (rig.)

SESTESE (4-1-4-1): Martignoni; Di Mauro, Mantegazza (35' s.t.: Gibelli), Mirabet, Bettoni; Cosmai (30' s.t.: Lo Bello); Casiraghi, Prandini, Ceriani, Fioroni; Guarda (45' s.t.: Stefanazzi).
A disposizione: Rota, Bottelli, Sciannamea, Cavallari.
All. Ranoia.

ARDOR LAZZATE (4-3-3): De Bianchi; Gramegna, Gnaziri, Sala, Vitale; Damiani (35' s.t.: Motta), Segale, Tremolada; Loo Speziali, Galli (23' s.t.: Cavalleri), Palumulli (18' s.t.: Bianchi)
A disposizione: Vazzoler, Bernello, Aldrovandi, Campo.
All.: Berlinghieri.

Arbitro: Fichiera di Milano
Assistenti di linea: Annibali di Legnano e Gentile di Lodi
Osservatore arbitrale: Migliari di Lecco.

NOTE: Recupero p.t. 1', s.t. 4'. Spettatori circa 100, temperatura 18°C, terreno in buone condizioni.

Ammoniti: Di Mauro (SE)* per gioco scorretto, Ceriani (SE) per gioco scorretto, Guarda (SE) per gioco scorretto, De Bianchi(A) per gioco scorretto, Gramegna(A)* per gioco scorretto, Segale (A) per comportamento non regolamentare, Tremolada(A) per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 4-6 (primo tempo 2-5)
Tiri in porta 2-3 (1-2)
Off-side 2-3 (1-2)
Falli fatti 19-18 (8-12)
Angoli 3-3 (2-2)
Possesso palla 50% - 50%

SESTO CALENDE (VA) - La Sestese torna alla vittoria rimanendo in lotta per i playoff; ticinesi senza gli squalificati Comani e Oldrini. La Sestese ha un avvio sprint e al 8' arriva vicino al vantaggio con Guarda dal limite; rasoterra controllato da De Bianchi. Ospiti pericolsi al 23' con Gramegna ben servito da Segale sulla destra; Martignoni chiude in corner. I ticnesi trovano il vantaggio poco prima della mezz'ora grazie ad un calcio di rigore di Fioroni, concesso per il fallo di De Bianchi sullo stesso Fioroni, sugli sviluppi di un cross dalla destra.
Nella ripresa, gli opsiti cercano di reagire, ma la buona prova difensiva della Sestese consente ai ragazzi di Ranoia di rimanere attaccati alla corsa playoff.

Queste le parole di Massimiliano Ranoia al termine dell'incotro: "Siamo migliorati rispetto alla scorse gare, anche se abbiamo ancora da lavorare; ora prepariamo al meglio la gara con la Varesina.”.

La Sestese tornerà a giocare sabato 4 aprile alle 15:30 a Venegono Superiore(VA) contro i padroni di casa della Varesina


ARCONATESE - SESTESE 2-0 (1-0)

Reti: p.t.: 19' Volpini; s.t.: 43' Ferrè

ARCONATESE: Mainini, Miccichè, Meriggi, Limitone, Volpini, Borghesi, Appella, Tollardo, Pastore (35’ s.t. Riascos), Mariani (21’ s.t. Farina), Ferrè (44’ s.t. Gandolfo).
A disposizione: Lovera, Gorla, Baldelli, Pedotti.
All.: Livieri.

SESTESE: Martignoni, Comani, Bettoni, Mantegazza, Gibelli, Mirabet, Oldrini, Lo Bello (8’ s.t. Cosmai), Fioroni, Casiraghi, Guarda (25’ s.t. Ceriani).
A disposizione: Rota, Stefanazzi, Bottelli, Sciannamea, Di Mauro
All.: Ranoia.

Arbitro: Marelli di Monza
Assistenti di linea: Serri Y. e Serri M. di Lomellina

NOTE: Recupero p.t. 1' s.t. 3'. Spettatori circa 100, temperatura 8°C, terreno di gioco in buone condizioni.

Ammoniti: Comani (S)* per gioco scorretto, Oldrini (S)* per gioco scorretto, Casiraghi (S) per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

ARCONATE (MI) - La Sestese cade anche contro l'Arconatese, incassando la seconda sconfitta consecutiva. I ticinesi devono rinunciare all'esterno Prandini; i gialloblù guidati da Giovanni Livieri tornano al successo dopo due rovesci consecutivi, rianimando la corsa verso i playoff. La Sestese si rende pericolosa in avvio con Oldrini (5') che ci prova dal limite, ma la sfera finisce di poco sopra la traversa. La reazione degliavversari arriva due minuti dopo con Pastore che costringe Martignoni agli straordinari. I padroni di casa trovano il vantaggio con l'ex Volpini che infila la porta di Martignoni con una deviazione sugli sviluppi di un corner di Mariani e il colpo di testa di Borghesi. La Sestese cerca la reazione di rabbia e orgoglio, ma la sterile manovra dei ticinesi non produce pericoli alla difesa gialloblù.
Nella ripresa, la Sestese cerca di riaprire la gara con un tentativo di Fioroni dal limite (11') ma il tiro non crea grossi problemi a Mainini. La gara si chiude poco dopo la mezz'ora con la rete di Ferrè, bravo a ribadire in rete una conclusione di Appella dalla distanza.

Queste le parole di Massimiliano Ranoia al termine della gara ai cronisti della Prealpina: "Non abbiamo fatto bene il primo tempo dove abbiamo preso gol su una palla inattiva molto, molto dubbia. Nel secondo tempo abbiamo avuto la possibilità di pareggiare ma non ci siamo riusciti. Il secondo gol è stato un errore nostro e li si è chiusa definitivamente la partita."

La Sestese tornerà a giocare domenica 29 marzo ore 15:30 all'Alfredo Milano di Sesto Calende contro l'Ardor Lazzate


SESTESE - ACCADEMIA PAVESE SAN GENESIO 1-2 (0-0)

Reti: s.t.: 15' Fioroni, 26' (rig.) e 36' Caputo

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Di Mauro, Mantegazza, Mirabet, Bettoni; Bottelli (7' s.t.: Sciannamea), Lo Bello, Ceriani; Oldrini, Guarda (7' s.t.: Casiraghi), Fioroni.
A disposizione: Rota, Gibelli, Cosmai, Comani, Prandini.
All. Ranoia.

ACCADEMIA PAVESE SAN GENESIO (4-3-1-2): Sangiorgio; Castelli, Negro, Mezzadri, Fassina; Orlandini, Pezzotti (28' s.t.: Vernocchi), Dragoni D.; Casorati (28' s.t.: Manzi); D'Angelo, Caputo (40' s.t.: Bruscaglia)
A disposizione: Mordà, Parlato, Dragoni A., Comincini.
All.: Falsettini.

Arbitro: Conti di Seregno
Assistenti di linea: D'Ottavi di Como e Ciocci di Legnano.
Osservatore arbitrale: Migliari di Lecco.

NOTE: Recupero p.t. 2', s.t. 5'. Spettatori circa 100, temperatura 8°C, terreno in buone condizioni, vento forte.

Ammoniti: Bottelli (SE) per gioco scorretto, Pezzotti (A) per gioco scorretto, Casorati (A) per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 11-8 (primo tempo 4-3)
Tiri in porta 6-2 (2-0)
Off-side 3-7 (1-3)
Falli fatti 20-26 (12-11)
Angoli 6-4 (2-0)
Possesso palla 56% - 44%

SESTO CALENDE (VA) - La Sestese cade all'Afredo Milano contro l'Accademia Pavese San Genesio di Marco Falsettini. I ticinesi devono rinunciare all'attacante Stefanazzi, mentre gli ospiti devono fare a meno dello squalificato Pozzi e degli infortunati Grassi e Noventa. Nelle battute iniziali, la Sestese arriva vicina al vantaggio con Guarda (3') che sugli sviluppi di un cross di Di Mauro dalla destra, manda alto da due passi in posizione regolare a Sangiorgio battuto. I pavesi nel corso della prima frazione di gioco cercano le conclusioni dalla distanza, ma non trovano buona fortuna dalle parti di Martignoni. Alla mezz'ora, ospiti vicini al vantaggio con Caputo, che dal limite dell'area manda di poco alto sopra l'incrocio dei pali. Prima dell'intervallo, l'estremo difensore Sangiorgio sembra voler regalare il vantaggio ai padroni di casa con un maldestro rinvio che viene raccolto da Fioroni. Conclusione rasoterra dal limite, con Sangiorgio costretto agli straordinari per risolvere il suo stesso guaio.

Nella ripresa, la Sestese trova il vantaggio anche grazie alle mosse tattiche di Ranoia che inserisce Casiraghi e Sciannamea. Proprio da una ripartenza innescata da quest'ultimo, la sfera arriva sulla destra a Casiraghi che conclude rasoterra. Sangiorgio respinge con le mani, ma sulla ribattuta il più lesto a ribadire in rete è Fioroni, che sblocca la gara. I pavesi trovano il pareggio poco prima della mezz'ora grazie ad un generossimo calcio di rigore assegnato per il fallo di mano in area di Mantegazza sugli sviluppi di un corner di Orlandini. Dal dischetto, Caputo mette alle spalle di Martignoni. Il pareggio ferma la Sestese che cinque minuti più tardi subisce il raddoppio degli ospiti con lo stesso Caputo che mette in rete dall'area piccola un cross rasoterra dalla destra del neo entrato Manzi. La Sestese cerca di reagire per trovare il pareggio e poco prima del sipario in pieno recupero (46') sugli sviluppi di un corner di Casiraghi dalla destra, si accende una mischia in area piccola, da cui esce la conclusione di Fioroni che viene salvata nello specchio della porta da Mezzadri.

Queste le parole di Massimiliano Ranoia al termine dell'incotro: "Sapevamo sarebbe stata una gara brutta, ma oggi non ho visto la giusta dedizione con cui bisogna affrontare questo genere di partite. Sono molto amareggiato per l’atteggiamento messo in campo dalla mia squadra”.

La Sestese tornerà a giocare domenica 22 marzo alle 14:30 ad Arconate contro i padroni di casa allenati da Giovanni Livieri.


MAGENTA - SESTESE 0-0 (0-0)

Reti: ----

MAGENTA (4-3-3): Coldani; Romano, Cavanna, Brunetti (21' s.t.: D'Avolio), Orlando; Graziano, Napolitano (39' s.t.: Losa), Campisi; Co', Bollini (26' s.t.: Scavone), Gazzea;
A disposizione: Vavassori, Giannì, Lualdi, Abbate.
All. Molina.

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Comani, Mantegazza, Mirabet, Bettoni; Oldrini (32' s.t.: Bottelli), Cosmai (17' s.t.: Lo Bello), Prandini; Casiraghi, Guarda, Stefanazzi (17' s.t.: Ceriani).
A disposizione: Rota, Di Mauro, Fioroni, Sciannamea.
All.: Ranoia.

Arbitro: Frosi di Treviglio
Assistenti di linea: Donadello e Galimberti di Seregno.
Osservatore arbitrale: Migliari di Lecco.

NOTE: Recupero p.t. 0' s.t. 3'. Spettatori circa 200, temperatura 12°C, terreno di gioco in discrete condizioni, pomeriggio soleggiato

Ammoniti: Romano (M) per gioco scorretto, Orlando (M) per gioco scorretto, Graziano (M) per gioco scorretto, Comani (S) per gioco scorretto, Oldrini (S) per comportamento non regolamentare, Guarda (S) per comportamento non regolamentare.

Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 12-11 (primo tempo 2-7)
Tiri in porta 5-4 (1-3)
Possesso palla 44 % - 56 %
Off-side 7-4 (4-1)
Falli fatti 24-19 (14-10)
Angoli 5-4 (2-3)

MAGENTA (MI) - La Sestese non va oltre un pareggio a reti bianche contro il Magenta, reduce dalla sconfitta estrena contro la Pro Vigevano Suardese. I ticinesi devono rinunciare allo squalificato Gibelli, ma recuperano il portiere Martignoni che ha scontato il turno di squalifica. La Sestese spinge sull'acceleratore fin dai primi minuti e al 16' arriva vicina al vantaggio con un colpo di testa di Stefanazzi sul cross di Casiraghi dalla destra; Coldani salva sulla linea un pallone destinato in fondo alla rete. I padroni di casa rispondono alla mezz'ora con una conclusione di Napolitano, che esce vincente da una mischia in area ticinese; Martignoni controlla senza problemi. Prima dell'intervallo, Sestese vicina al vantaggio con Prandini che calcia dal limite: sfera di nulla a lato alla destra di Coldani.
Nella ripresa, il Magenta si rende pericoloso in due occasioni: al 33' Campisi dalla sinistra mette la sfera al centro; Martignoni con un gran intervento toglie il pallone dall'incrocio dei pali. Al 41' ancora i gialloblu vicini al vantaggio con Graziano che lanciato in area di rigore da Campisi; Mantegazza con un gran intervento salva il risultato mandando la sfera sul fondo.

La Sestese torneerà a giocare domenica 16 marzo all'Alfredo Milano di Sesto Calende contro l'Accademia Pavese San Genesio.


SESTESE - LEGNANO 0-3 (0-1)


Reti: p.t.: 17' Rovrena; s.t.: 28' Rovrena (rig.), 42' Di Mauro (aut.);

SESTESE (4-3-3): Rota; Di Mauro, Mirabet, Mantegazza, Bettoni; Ceriani, Cosmai (1' s.t.: Gibelli), Oldrini (37' s.t.: Stefanazzi); Casiraghi, Guarda (22' s.t.: Prandini), Fioroni.
A disposizione: Benegiamo, Comani, Rosenwirth, Bottelli.
All. Ranoia.

LEGNANO (4-3-3): Houehou; Robustellini, Salvigni, Bianchi, Provasio; Laraia (31' s.t.: Keita), Rovrena, Hazaz (39' s.t.: Pizzi); Giordano, Prencipe, Colombo (44' s.t.: Rossi).
A disposizione: Zerrilli, Massaro, Migliore, Mbaje.
All.: Di Gioia.

Arbitro: Cattaneo di Monza
Assistenti di linea: Orlando di Chiari e Armellini di Brescia.
Osservatore arbitrale: Amigoni di Lomellina e Baldini di Como.

NOTE: Recupero p.t. 1', s.t. 3'. Spettatori circa 350, temperatura 8°C, terreno in buone condizioni, vento forte.

Ammoniti: Di Mauro (SE) per gioco scorretto, Rovrena (L) per gioco scorretto, Salvigni (L) per gioco scorretto, Laraia (L) per gioco scorretto, Hazaz (L)* per gioco scorretto, Gibelli (S)* per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 8-6 (primo tempo 4-5)
Tiri in porta 2-4 (1-3)
Off-side 1-5 (1-4)
Falli fatti 26-31 (14-18)
Angoli 2-7 (0-3)
Possesso palla 48% - 52%

SESTO CALENDE (VA) - La Sestese cade all'Alfredo Milano al cospetto di un Legnano in serie positiva da nove gare; i ticinesi devono rinunciare allo squalificato Martignoni e all'infortunato Sciannamea e all'indisponibile Lo Bello; dalll'altra parte i lilla devono rinunciare agli squalificati Mele e Castroflorio oltre all'infortunato Fasoli. Il Legnano inizia la gara con "maggior carattere" come affermerà Ranoia al termine della gara e trova il vantaggio al quarto d'ora grazie ad una conclusione dalla distanza di Rovrena che infila Rota sotto la traversa. La Sestese cerca la reazione e poco dopo (21') sugli sviluppi di una punizione di Bettoni dalla sinistra, Oldrini in area piccola da due passi conclude sulla sagoma di Houehou che di fatto senza saperlo salva i lilla dal pareggio. La Sestese attacca a testa bassa ma senza creare grossi problemi se non sui calci piazzati; infatti poco dopo la mezz'ora, sugli sviluppi di una punizione di Fioroni, la sfera colpita da Salvigni, favorisce Guarda a centro area, che sull'uscita del portiere lilla calcia di poco sopra la traversa.

Nella ripresa, il Legnano in avvio, arriva vicino al raddoppio con una conclusione da centro area di Laraia sul cross di Prencipe dalla destra; Rota riesce a deviare in corner. La Sestese ci prova con Mantegazza dalla distanza (18') ma la conclusione è troppo centrale e il portiere lilla controlla in due tempi. Gli ospiti trovano il raddoppio intorno all'mezz'ora grazie al generoso calcio di rigore concesso per il "contatto" tra Gibelli e Laraia; dal dischetto Rovrena trasforma il raddoppio con Rota che intuisce la conclusione. La Sestese cerca la reazione con una conclusione dalla distanza di Ceriani (34') sugli sviluppi di un corner, ma la sfera finisce di poco a lato. Nel finale arriva anche tris del Legnano grazie alla sfortunata deviazione sottoporta di Di Mauro che mette alle spalle di Rota il cross di Keita dalla destra.

Queste le parole di Massimiliano Ranoia al termine dell'incotro: " Immaginavo una gara diversa. Loro sono stati superiori sul piano del gioco e stasera hanno portato via i tre punti. Questa sconfitta ci dovrà essere utile in futuro per affrontare con maggiore piglio e convinzione le ultime e decisive partite per cercare di far bene nella lotta playoff."

La Sestese tornerà a giocare domenica 8 marzo alle 14:30 a Magenta contro i padroni di casa allenati da Giuseppe Greco.


SESTESE - VERGIATESE 3-1 (1-0)

Reti: p.t.: 6' Sciannamea; s.t.: 2' Fabiano, 8' Casiraghi, 16' Guarda.

SESTESE (4-3-3): Martignoni*; Comani, Mirabet, Gibelli, Di Mauro (7' s.t.: Bettoni); Oldrini, Cosmai, Ceriani; Casiraghi, Guarda (36' s.t.: Fioroni), Sciannamea (45' p.t.: Rota).A disposizione: Prandini, Stefanazzi, Bottelli, Rosenwirth.
All. Ranoia.

VERGIATESE (4-4-1-1): Migliari; Tirelli, Fabiano, Roncato, Stumpo; De Lucia, Giroldi (27' s.t.: Modde), Barbieri, Marcolli (40' s.t.: Massara); Cabrini; Castellazzi.A disposizione: Bertolio, Palmieri, Santillo, Fantoni, Martinoia.
All.: Fornara.

Arbitro: Calzavara di Varese
Assistenti di linea: Di Cera di Busto Arsizio e Bertola di Gallarate.
Osservatore arbitrale: -------------

NOTE: Recupero p.t. 0', s.t. 3'. Spettatori circa 150, temperatura 8°C, terreno in buone condizioni

Ammoniti: Di Mauro (SE) per gioco scorretto, Ceriani (SE) per gioco scorretto, De Lucia (V) per gioco scorretto, Tirelli (V) per gioco scorretto.

Espulsi: 44' p.t.: Martignoni (SE)* per tocco di mani fuori area in chiara occasione da rete.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 11-5 (primo tempo 6-3)
Tiri in porta 6-4 (2-2)
Off-side 1-7 (1-1)
Falli fatti 20-19 (6-9)
Angoli 4-5 (1-3)
Possesso palla 54% - 46%

SESTO CALENDE (VA) - Il derby del Ticino si tinge di biancazzurro e regala alla Sestese la sesta vittoria casalinga. Per la Vergiatese primo stop esterno del 2015. I padroni di casa devono rinunciare allo squalificato Mantegazza e all'indisponibile Lo Bello, mentre gli ospiti non hanno a disposizione il centrocampista Rota. Avvio spregiudicato dei padroni di casa che centrano con palo con Guarna imbeccato da Casiraghi. Sessanta secondi Sciannamea irrompe di forza in mezzo all'area e al volo infila Migliari sotto la traversa. La Vergiatese potrebbe rimediare subito, Martignoni è però decisivo due volte in un minuto, quando esce e sventa su Marcolli (10') e Cabrini (11') che si divorano il pareggio soli davanti all'estremo di casa. Alla mezz'ora dopo un tirocross di Casiraghi il pallone danza pericolosamente davanti all'impietrito Migliari senza che Sciannamea trovi la deviazione vincente. Pochi istanti prima del riposo il primo assistente di linea, vede il portiere Martignoni toccare con le mani il pallone appena fuori dall'area nell'anticipare Marcolli. Rosso diretto a Martignoni, punizione che Castellazzi calcia sulla barriera.
Nella ripresa la Vergiatese pareggia subito: corner di Barbieri per il colpo di testa di capitan Fabiano da due passi. La reazione della Sestese si infrange sul palo colpito da Casiraghi due minuti dopo con un potente sinistro da posizione defilata. Lo stesso fantasista va a segno di testa nell'area piccola anticipando Stumpo e Migliari. Sestese in 10 contro 11 ma nessuno se ne accorge. Migliari si lascia sorprendere sul traversone di Casiraghi, che respinge sui piedi di Guarda che da un metro deposita comodamente in rete.

La Sestese tornerà a giocare mercoledi 4 marzo alle 20:30 con il Legnano, prima di affrontare domenica 8 marzo la trasferta di Magenta


VERBANO - SESTESE 2-2 (0-1)

Reti: p.t.: 21' Guarda; s.t.: 31' Martella, 36' Ceriani, 45' Incontri.


VERBANO (4-5-1): Maino; Verde, Moia, Bratto, Napoli; Corio, Bigioni (1' s.t.: Martella), Incontri, De Filippis (1' s.t.: Raimondo), Amelotti; Ricupati (1' s.t.: Bettinelli).
A disposizione: Bianchi, Hamataj, Serpieri, Dal Santo.
All. Celestini.

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Comani, Mirabet, Mantegazza, Di Mauro (33' s.t.: Bettoni); Oldrini, Ceriani,Lo Bello; Casiraghi, Guarda (24' s.t.: Sciannamea), Fioroni (35' s.t.: Gibelli);
A disposizione: Rota, Stefanazzi, Prandini, Cosmai.
All.: Ranoia.

Arbitro: Pinchetti di Sesto San Giovanni
Assistenti di linea: De Martino di Saronno e Buccarello di Brescia.

Osservatore arbitrale: Pradelli di Milano e Dall'Aglio di Saronno.

NOTE: Recupero p.t. 0' s.t. 6'. Spettatori circa 200, temperatura 11°C, terreno di gioco in discrete condizioni, pomeriggio soleggiato

Ammoniti: Verde (V) per gioco scorretto, Raimondo (V) per gioco scorretto, Napoli (V) per gioco scorretto, Corio (V) per gioco scorretto, Amelotti (V) per comportamento non regolamentare, Martignoni (S) per comportamento non regolamentare, Di Mauro (S) per comportamento non regolamentare, Mantegazza (S)* per gioco scorretto.

Espulsi: 43' s.t.: Maino (V)* per gioco scorretto.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 14.9 (primo tempo 4-4)
Tiri in porta 6-6 (0-3)
Possesso palla 52 % - 48 %
Off-side 4-2 (2-1)
Falli fatti 14-19 (6-8)
Angoli 8-1 (4-0)

BESOZZO (VA) - Al Sergio Marvelli, bella e vibrante partita tra Sestese e Verbano. Nel primo tempo i padroni di casa fanno la partita, ma la Sestese sfrutta un calcio di punizione laterale con Guarda che spizza nell'angolino dove Maino non arriva.
Nella ripresa il Verbano si butta a capofitto in avanti rischiando sulle ripartenze ospiti. Al 31' del secondo tempo il Verbano pareggia con Martella che su cross di Amelotti si avventa per primo sulla palla dopo che Bettinelli aveva sbagliato la prima ribattuta. Cinque minuti dopo Bratto sbaglia un approccio a centrocampo, la Sestese recupera la palla e si invola in contropiede trovando Ceriani libero di battere il portiere. Nel finale, un incomprensione tra Verde e Bratto trova Sciannamea lanciato a rete con il portiere che lo atterra e viene espulso. Il Verbano però non si scoraggia e Incontri dalla lunga distanza, trova la rete, che chiude in parità il match.


SESTESE - TREZZANO 1-3 (1-2)

Reti: p.t.: 6' Filadelfia, 18' Checchi, 29' Comani; s.t.: 6' Santobuono.


SESTESE (4-3-3): Martignoni; Comani, Mirabet, Gibelli (1' st Sciannamea), Bettoni (35' st Guarda); Cosmai (28' st Stefanazzi), Mantegazza, Lo Bello; Casiraghi, Fioroni, Oldrini.
A disposizione: Rota, Prandini, Di Mauro, Bottelli.
All. Ranoia.

SOLBIASOMMESE (4-3-1-2): D'Auria; De Lucia, Genovese, Lella, Allegretti; Filadelfia, Monetti, Giunti (37' st Spinelli), Cozzi (40' st Balzarini); Santobuono, Checchi (23' st Zamble).
A disposizione: De Santis, Azzarone, Spinelli, Ricci, Cataldo
All.: Abbate

Arbitro: Calvi di Bergamo
Assistenti di linea: Terruzzi e Gatti di Seregno.

NOTE: Recupero p.t. 0', s.t. 3'. Spettatori circa 100, temperatura 8°C, terreno in buone condizioni

Ammoniti: Lo Bello (SE) per gioco scorretto, Lella (T) per gioco scorretto, Allegretti* (T) per gioco scorretto, Balzarini (T) per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

SESTO CALENDE (VA) - La Sestese cade all'Alfredo Milano dopo sette risultati utili consecutivi. I ticinesi rinunciano a Ceriani squalificato mentre i milanesi non hanno a disposizione gli infortunati Varenna e Perfetti. Gli ospiti trovano il vantaggio in avvio con Filadelfia che ribadisce in rete dalla distanza una punizione ribattuta dalla barriera. Il raddoppio arriva poco dopo (18') con Checchi abile a sfruttare sotto porta un assist dello stesso Filadelfia. La Sestese riapre la gara poco prima della mezz'ora con un colpo di testa di Comani sugli sviluppi di una punizione dalla sinistra. Nella ripresa, i ticinesi cercano con forza il pareggio con Cosmai che al 5' manca il bersaglio dal cuore dell'area di rigore e gli ospiti chiudono la gara un minuto dopo con Santobuono, abile a infilare Martignoni da due passi sull'assist di Giunti.


Le parole di Massimilano Ranoia al termine della gara: << Approccio sbagliato. Siamo stati privi della cattiveria agonistica e della rabbia che ha avuto il Trezzano che ha meritato i tre punti. Una lezione salutare che spero ci serva per crescere.>>


ACCADEMIA SANDONATESE - SESTESE 0-2 (0-1)

Reti: p.t.: 22' Oldrini; s.t.: 2' Bettoni.


ACCADEMIA SANDONATESE (4-3-2-1): Oliva; Perugini*, Contini, Cusi, De Nigris (30' s.t.: Schipilliti); Saverio (24' s.t.: Radaelli), Giove, Basilicata; Cotica, Corona; Zuccarello (42' s.t.: Putzolu)
A disposizione: Benedini, Pastore, Sferlazzo, Caputo.
All.: Zanotta.

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Comani, Gibelli, Mantegazza (27' s.t.: Prandini), Bettoni; Oldrini, Ceriani*, Lo Bello (6' s.t.: Mirabet); Casiraghi, Fioroni, Sciannamea (16' s.t.: Cosmai).
A disposizione: Rota, Stefanazzi, Di Mauro, Bottelli.
All. Ranoia.

Arbitro: Covili Faggioli di Bologna
Assistenti di linea: Sechi e Garatti di Crema
Osservatore arbitrale: Frascotti di Varese

NOTE: Recupero p.t. 0', s.t. 4'. Spettatori circa 150, temperatura 8°C, terreno in discrete condizioni.

Ammoniti: Perugini (A) per gioco scorretto, Giove (A)* per comportamento non regolamentare, Bettoni (S) per gioco scorretto,Prandini (S) per gioco scorreto, Ceriani (S)* per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 13-13 (primo tempo 8-8)
Tiri in porta 4-7 (4-4)
Off-side 9-8 (5-4)
Falli fatti 8-18 (5-11)
Angoli 4-3 (2-1)
Possesso palla 53% - 47%

SAN DONATO MILANESE (MI) - Allo stadio Squeri, la Sestese continua la striscia di risultati positivi salendo a cinque vittorie e due pareggi nelle ultime sette giornate, rimanendo così in scia nelle zone nobili della classifica. I padroni di casa devono rinunciare a Degli Esposti, infortunato, ma recuperano a tempo pieno Corona dopo qualche settimana. I ticinesi, fin dalle prime battute confermano il divario in classifica con i padroni di casa, anche se gli uomini di Zanotta tra le mura amiche hanno sempre offerto un buon calcio al pubblico amico. Infatti i milanesi tengono il pallino del gioco nella prima parte di gara, ma è la Sestese a trovare il vantaggio (22') con Oldrini, abile a ribadire in rete da due passi, un corner di Casiraghi dalla sinistra non controllato da Oliva. L'Accademia Sandonatese cerca di reagire con rabbia e intensità ma prima dell'intervallo si rende pericolosa solo con Corona (29') che manda di poco a lato, sull'assist di Cotica dalla destra. Prima dell'intervallo la Sestese ha l'occasione per chiudere la partita con Sciannamea, servito in contropiede da Ceriani, ma la conclusione del giovane biancoazzurro finisce addosso a Oliva.
Nella ripresa, i ticinesi chiudono di fatto la gara già in avvio (2') con un preciso rasoterra di Bettoni dalla sinistra, che infila Oliva, sugli sviluppi di un cross di Casiraghi dalla destra. Il raddoppio spegne le speranze dei padroni di casa di tornare a muovere la classifica dopo due sconfitte consecutive; l'unico pericolo per la retroguardia ticinese, arriva con un rasoterra di Corona (28'), ben servito da Cotica sull'uscita di Martignoni al limite dell'area, che Gibelli salva sulla linea.

La Sestese conquista la decima vittoria stagionale, accorciando sulla capolista Bustese, fermata sul pareggio dal Legnano.

La Sestese tornerà a giocare domenica 2 febbraio alle 14:30 allo Stadio Alfredo Milano contro il Trezzano, reduce dalla vittoria casalinga contro la Pro Vigevano Suardese, dove mancherà lo squalificato Ceriani


SESTESE - SOLBIASOMMESE 3-0 (2-0)

Reti: p.t.: 34' Oldrini, 41' Casiraghi, s.t.: 44' Fioroni


SESTESE (4-3-3): Martignoni; Comani, Mantegazza, Gibelli, Bettoni; Oldrini (30' s.t. Prandini), Lo Bello, Ceriani (43' s.t. Sciannamea); Casiraghi, Fioroni, Stefanazzi (14' s.t. Cosmai).
A disposizione: Rota, Mirabet, Di Mauro, Bottelli.
All. Ranoia.

SOLBIASOMMESE (4-3-1-2): Catena; Abati, Picco, Quitadamo, Adamo (25' st Vendemmiati); Martegani (41' st Pipieri), Lo Piccolo (1' st Fusco), Paolillo; Adzaip; Urso, Beretta.
A disposizione: Novello, Castellaneta, Deservi, Pietroboni.
All.: Contaldo

Arbitro: La Gorga di Varese
Assistenti di linea: Genna di Seregno e Caprio di Gallarate
Osservatore arbitrale: -------------

NOTE: Recupero p.t. 1', s.t. 4'. Spettatori circa 150, temperatura 8°C, terreno in buone condizioni

Ammoniti: Fioroni (SE) per gioco scorretto, Martegani (SO) per gioco scorretto

Espulsi: 32' s.t.: Castellaneta (SO) per proteste.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara
Tiri totali 9-8 (primo tempo 5-2)
Tiri in porta 5-5 (4-1)
Off-side 2-5 (2-2)
Falli fatti 18-20 (6-9)
Angoli 2-7 (2-3)
Possesso palla 49% - 51%

SESTO CALENDE (VA) - La Sestese raccoglie la prima vittoria del 2015 nel derby contro la SolbiaSommese rilanciando le sue ambizioni nelle zone alte della classifica. Dopo un quarto d'ora di "studio" la prima palla-gol è per la Sestese, assist di Casiraghi per Ceriani, violento sinistro da dentro l'area che Catena sventa. I nerazzurri ribattono con una ripartenza di Urso che sfonda a destra e lascia partire un rasoterra di poco a lato sul secondo palo. Sul corner di Martegani Beretta (27') in spaccata non inquadra la porta. Un minuto dopo Beretta su assist di Urso solo davanti a Martegani si divora un rigore in movimento calciando debolmente sul portiere. Gol sbagliato, gol subito, sul centro dalla destra di Casiraghi esce Catena che a contatto con Ceriani si lascia sfuggire il pallone, in mezzo all'area è appostato Oldrini (34') che al volo di sinistra scaraventa in rete. Raddoppia Casiraghi che beffa Catena con una punizione a giro dal limite concessa per un fallo su Stefanazzi. Nerazzurri sfortunati sul colpo di testa di Beretta che sibila a fil di palo e sul diagonale di Urso che attraversa tutta l'area prima del riposo.
Nella ripresa Contaldo mette l'ex Fusco che sfiora il gol di testa, palla sopra la traversa sul traversone di Adzaip da sinistra. Ticinesi vicini al tris con una girata di Stefanazzi dopo un'uscita da brividi di Catena. Urso si fa anticipare da Comani a due passi dalla deviazione vincente. Martignani si supera sull'incornata di Fusco (15'). Il destro di Beretta (20') da dentro l'area a lato conferma che i nerazzurri sono vivi. Martignoni ancora protagonista sui tentativi ravvicinati di Fusco e Beretta. Catena nega di piede il terzo gol a Fioroni (36') involatosi in contropiede. Il sigillo finale con Sciannamea che innesca Prandini che serve Fioroni che tocca in gol da due passi per il 3-0 finale.

Le parole di Massimilano Ranoia al termine della gara: << Sono felice per la prestazione dei ragazzi e per la vittoria. Dobbiamo migliorare in alcuni aspetti di gioco, ma ci lavoreremo. Ora guardiamo con fiducia alla trasferta contro l'Accademia Sandonatese >>

La Sestese tornerà a giocare domenica 25 gennaio alle 14:30 in trasferta contro l'Accademia Sandonatese, reduce dalla sconfitta contro la Pro Vigevano Suardese.


VIGEVANO - SESTESE 2-2 (1-0)

Reti: p.t.: 44' Costescu; s.t.: 7' Bettoni, 28' Schiavetta, 35' Fioroni.


VIGEVANO' (4-4-2): Zulian; Muscarella, Iaquinta, Bottini, Costescu; Ceci (15' s.t. Badessa), Mosca (8' s.t. Schiavetta), Falsone, Dipaola; Mi.Tutone
(34' s.t. Sonha), De Vincenziis
A disposizione: Garavaglia, Ma.Tutone, Maio, Quagliato.
All.: Dipaola.

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Di Mauro, Mantegazza, Gibelli, Bettoni;
Oldrini, Ceriani, Lo Bello (16' s.t. Cosmai); Casiraghi, Fioroni,
Stefanazzi (7' s.t. Sciannamea)
A disposizione: Rota, Comani, Barbagallo, Mirabet.
All. Ranoia.

Arbitro: Filomena di Collegno
Assistenti di linea: Nava e Faraone di Monza
Osservatore arbitrale: Ramponi di Gallarate

NOTE:
Recupero p.t. 2', s.t. 5'. Spettatori circa 100, temperatura 8°C,
terreno in discrete condizioni. Al 38' allontanato Dipaola (all. Vigevano) per comportamento non regolamentare.

Ammoniti: Bottini (V) per gioco scorretto, Costescu (V) per
comportamento non regolamentare, Badessa (V) per gioco scorretto,
Mantegazza (S) per gioco scorreto, Gibelli (S) per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara 

Tiri totali 10-10 (primo tempo 4-3)
Tiri in porta 6-5 (3-1)
Off-side 1-1 (0-1)
Falli fatti 15-19 (10-11)
Angoli 6-11 (1-7)
Possesso palla 46% - 54%
VIGEVANO (PV) - La Sestese torna con un pareggio dalla trasferta di Vigevano
contro i ducali rinati dalle ceneri dopo aver visto l'esclusione dal
campionato ad un passo con le rinunce nelle gare con Varesina, Bustese eLegnano. I padroni di casa ringiovaniti dalla finestra di mercato, lottano per mantenere la categoria e nel primo tempo creare più di un problema alla Sestese. In avvio al 4' De Vincenziis lanciato sul filo dell'offside viene fermato dal prodigioso intervento di Martignoni; la Sestese risponde al 8' con un corner di Casiraghi che Zulian manda soprala traversa con difficioltà. Il Vigevano non rinuncia al suo gioco e lotta in ogni azione; il premio arriva poco prima dell'intervallo con una punizione di Costescu che si infila all'incrocio dei pali dopo una deviazione della barriera. Nella ripresa, la Sestese si sveglia e in pochi minuti trova il pari; prima ci arriva vicino (6') conil colpo di testa di Oldrini su assist di Casiraghi dalla destra; sferaa lato di nulla. Un minuto dopo arriva il pareggio con un preciso rasoterra di Bettoni che infila Zulian sugli sviluppi di un corner. La Sestese preme sull'acceleratore e al 12' solo il palo ferma la punizionedi Casiraghi dal limite destinata in fondo alla rete a Zulian battuto.Visto lo spavento il Vigevano riordina le idee e trova il nuovo vantaggio alla mezz'ora sempre con una palla inattiva di Costesscu che viene deviata in fondo alal rete da Schiavetta che non lascia scampo a Martignoni. La Sestese rischia il tris un minuto dopo quando la conclusione dello stesso Schiavetta dal limite dell'area finisce sulla traversa prima di battere nell'area piccola, tenendo di fatto la Sestesein gara. I ticinesi trovano il pareggio poco dopo (35') con Fioroni cheinfila la porta con un gran tiro che beffa Zulian, sugli sviluppi di unerrato disimpegno della difesa. I ducali accusano la fatica e nel finale la Sestese arriva vicina al bottino pieno con la traversa di Fioroni (50') sul cross di Casiraghi dalla sinistra, che salva il Vigevano dalla sconfitta.
La Sestese tornerà a giocare domenica 18 gennaio alle 14:30 allo Stadio Alfredo Milano contro la SolbiaSommese reduce dalla vittoria contro la Pro Vigevano Suardese.


SESTESE - PRO VIGEVANO 2-0 (2 - 0)

Reti: p.t.: 20 Oldrini, pt. 38 Sciannamea

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Mura (14' s.t.: Di Mauro), Mantegazza, Gibelli, Bettoni; Oldrini, Ceriani, Lo Bello; Sciannamea, Fioroni, Stefanazzi.
A disposizione: Benegiamo, Bottelli, Mirabet, Soit, Porciello, Ballagjini.
All. Ranoia
.

PRO VIGEVANO SUARDESE (4-3-3): Bognetti; Sisto, Lagonigro, Nasali, Marangon; Brundu, Coppini, Ciaffaroni (24' s.t.: Bertolini); Portaluppi (32' s.t.: Fantinato), Ugali, Sacchi (10' s.t.: Zimbardi)

A disposizione: Esposito, Zanellati, Mattioli, Butticè.
All.: Robecchi



Arbitro: Buo di Milano
Assistenti di linea: Torcasio di Chiari e Antonini di Brescia

Osservatore arbitrale: Baldelli di Sondrio.

NOTE: Recupero p.t. 1', s.t. 4'. Spettatori circa 150, temperatura 8°C, terreno in buone condizioni, pioggia costante.

Ammoniti: Mantegazza(S) per gioco scorretto, Gibelli (S) per gioco scorretto, Lagonigro (P) per gioco scorretto, Marangon (P) per gioco scorretto, Portaluppi (P) per gioco scorretto, Coppini (P) per comportamento non regolamentare.

Espulsi: nessuno


I numeri della gara
Tiri totali 12-9 (primo tempo 7-5)
Tiri in porta 7-4 (4-3)
Off-side 5-4 (2-1)
Falli fatti 13-19 (7-12)
Angoli 5-6 (2-3
)

Possesso palla 56% - 44%

SESTO CALENDE (VA) - La Sestese prosegue la striscia di risultati positivi raccogliendo la terza vittoria nelle ultime quattro uscite. I ticinesi devono rinunciare agli infortunati Comani, Casiraghi, Magnoni e Rota, ma hanno a disposizione il nuovo acquisto il difensore Di Mauro. I lomellini devono fare a meno degli squalificati De Carli ed Elefante. I ragazzi guidati da Massimiliano Ranoia spingono sull'acceleratore fin dai primi minuti e trovano il vantaggio al 20' con Oldrini che infila Bognetti con un preciso rasoterra, dopo il cross di Sciannamea dalla destra. La Pro Vigevano Suardese cerca la reazione ma trova solo nella punizione di Sacchi (26') l'occasione per rendersi pericolosa: sfera che spizzica la traversa della porta difesa da Martignoni. I ticinesi trovano il raddoppio prima dell'intervallo con Sciannamea, abile a infilare la porta sull'assist di Fioroni dalla destra.

Nella ripresa, gli ospiti cercano la reazione per riaprire le sorti della gara, ma la manovra dei lomellini non è cosi fluida da consentire di crear problemi alla difesa sestese. I ragazzi del d.s. Dario Lo Bello raccolgono così la quarta vittoria all'Alfredo Milano (ottava in totale) rimanendo nelle zone nobili della graduatoria.

Le parole di Massimilano Ranoia al termine della gara: << Sono felice per la prestazione dei ragazzi perchè oggi nonostante i tanti infortuni, hanno fatto bene. Ora guardiamo con fiducia al girone di ritorno. >>

La Sestese tornerà a giocare domenica 11 gennaio alle 14:30 allo Stadio Dante Merlo di Vigevano (PV) contro i padroni di casa allenati da Roberto Di Paola

FENEGRO' - SESTESE 1-3 (0-3)

Reti: p.t.: 16' Fioroni (rig.), 22' e 40' Stefanazzi; s.t.: 38' Ferrè.


FENEGRO' (4-4-1-1): Nicosia; Torriani, Dallera, Bello, Carafiello; Forni (17' s.t.: Clerici), D'Aversa (12' s.t.: Di Lorenzo), Nocciola, Bertocchi (12' s.t.: Ferrè); Benloukilia; Schiavano.
A disposizione: Gandola, Caimi, Ciappesoni, Loo Speziali.
All.: Pilia.

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Comani (9' p.t.: Gibelli), Mantegazza, Mura, Bettoni; Oldrini, Ceriani, Lo Bello; Sciannamea, Fioroni, Stefanazzi (42' s.t.: Bottelli)
A disposizione: Vanini, Mirabet, Soit, Barbagallo, Di Salvo.
All. Ranoia.

Arbitro: Diop di Treviglio
Assistenti di linea: Brioschi di Seregno e Cavaliere di Monza
Osservatore arbitrale: -----

NOTE:
Recupero p.t. 2', s.t. 5'. Spettatori circa 150, temperatura 12°C,
terreno in buone condizioni.

Ammoniti: Torriani (F)* per gioco scorretto, Nocciola (F) per
comportamento non regolamentare, Lo Bello (S) per gioco scorretto

Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Vedi allegati.

FENEGRO' (CO) - La Sestese prosegue la sua striscia di risultati utili, raccogliendo un importante successo in chiave play-off contro il Fenegrò del d.s. Luca

Bocconcello. I comaschi devono rinunciare all'infortunato Galli, mentre i ticinesi devono fare a meno degli infortunati Casiraghi, Rota e Magnoni. La partenza sprint della Sestese, ammazza di fatto la
gara fin dalle prime battute. Infatti il vantaggio arriva al quarto d'ora grazie ad un calcio di rigore trasformato da Fioroni e concesso per l'ingenuo intervento di Torriani su Stefanazzi. Il raddoppio arriva pochi minuti dopo (22') quando Stefanazzi ribadisce in rete da due passi, una respinta di Nicosia sul cross di Sciannamea dalla destra. Il Fenegrò cerca la reazione con Schiavano e Benloukilia dalla distanza, ma Martignoni è attento e controlla la sfera. I comaschi hanno la grande occasione per accorciare alla mezz'ora con un calcio di punizione indiretto dal limite di Bello; grande forza ma l'estremo difensore ticinese non ha problemi a respingere. La gara si chiude di fatto prima dell'intervallo con il tris di Stefanazzi grazie ad un preciso colpo di testa in area sugli sviluppi di una punizione di Mantegazza. Nella ripresa, la gara non ha più storia e neanche la rete dei comaschi nel finale grazie alla conclusione sotto misura di Ferrè sull'assist di Clerici dalla sinistra, riesce a riaprire la storia di una vittoria che spinge le ambizioni del sodalizio ticinese.

La Sestese tornerà a giocare domenica 14 dicembre alle 14:30 allo Stadio Alfredo Milano contro la Pro Vigevano Suardese reduce dal pareggio nel
derby contro il Vigevano, per chiudere il girone d'andata


SESTESE - BUSTESE 1-1 (0-1)

Reti: p.t.: 36' Romano; s.t.: 22' Fioroni (rig.)


SESTESE (4-3-3): Martignoni; Comani, Mantegazza, Gibelli, Bettoni; Lo Bello, Ceriani, Oldrini; Sciannamea, Fioroni, Stefanazzi (33' s.t. Mura).
A disposizione: Rota, Di Salvo, Epoli, Fusè, Mirabet.
All. Ranoia.

BUSTESE (3-5-2): Heinzl; Scarcella*, Candiani, Folcia; Calizzi (39' st Gibellini), Rota, Mavilla, Mercorillo, Panzetta; Anzano, Romano. A disposizione: Dall'Omo, Lanzi, Broccanello, Palmitessa, Cela, Borsani.
All.: Cavicchia

Arbitro: Marelli di Monza
Assistenti di linea: Casella di Bergamo e Pagani di Chiari
Osservatore arbitrale: Romagnoni di Seregno

NOTE: Recupero p.t. 1', s.t. 4'. Spettatori circa 200, temperatura 8°C, terreno in buone condizioni, pioggia costante.

Ammoniti: Scarcella (B)* per gioco scorretto, Candiani (B) per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

SESTO CALENDE (VA) – La Sestese riesce nell'impresa di fermare la serie di vittorie della capolista Bustese. I ticinesi devono rinunciare agli infortunati Soit,

Casiraghi e Magnoni, mentre i granata devono rinunciare allo squalificato Gervasoni. Nella prima frazione di gioco gli ospiti riescono ad imporre il proprio gioco, con la Sestese che cerca nelle ripartenze la chiave giusta per aprire la gara. Nonostante la copiosa pioggia il terreno di gioco non sfavorisce le squaldre che offrono ancheun buono spettacolo al buon pubblico presente. La Bustese senza incantare riesce a trovare il vantaggio grazie ad una stilettata rasoterra dal limite dell'area, su assist di Panzetta, del prolifico Romano, che infila Martignoni. Nella ripresa la Sestese cerca la reazione e complice anche un calo delgi avversari prende in mano le redini della gara. Il meritato pareggio per iragazzi del d.s. Dario Lo Bello arriva grazie ad un calcio di rigore trasformato da Fioroni e concesso per l'intervento falloso di Heinzl in uscita sullo stesso Fioroni. I biancoazzurri si rivitalizzano con il pareggio e arrivano vicini al radddoppio con un preciso rasoterra di Bettoni dalla sinistra che si ferma sul palo alla sinistra di Heinzl battuto. Sulla ribattuta, Stefanazzi da due passi manda a lato la
ghiotta occasione per il vantaggio. Il pareggio è risultato giusto con la Bustese che arriva vicina ad un altra vittoria (37') quando Comani salva sulla linea un diagonale di Romano dalla destra sull'uscita di Martignoni. Un punto a testa.
Le parole di Massimilano Ranoia al termine della gara: << Sono felice per la prestazione dei ragazzi perchè oggi nonostante i tanti infortuni, non abbiamo sfigurato e potevamo anche vincerla. Ora ci aspettano altre gare importanti, ma sarà solo il rettangolo di gioco a parlare per noi. >>

La Sestese tornerà a giocare domenica 7 dicembre alle 14:30 allo Stadio
Comunale di Fenegrò (CO) contro i padroni di casa reduci dalla sconfitta esterna contro la Pro Vigevano Suardese.


Ardor Lazzate - Sestese 0–2

Reti: s.t. 2' Ceriani, 45' Fioroni.

ARDOR LAZZATE (4-3-3): De Bianchi; Sala*, Torrisi, Commisso, Vitale; Motta (42' s.t.: Gramegna), Tremolada, Cascino (7' s.t.: Campo); Cavalleri (14' s.t.: Giglio), Nannini, Rampinini.

A disposizione: Accettulli, Bernello, Galli, Audino.
All.: Catrambone.

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Comani, Mantegazza, Gibelli, Bettoni; Oldrini, Lo Bello, Ceriani; Casiraghi (34' s.t.:

Stefanazzi), Magnoni (18' s.t.: Fioroni), Sciannamea (45' s.t.:
Bottelli)
A disposizione: Rota, Fusè, Di Salvo, Mirabet.
All. Ranoia.

Arbitro: Tiraboschi di Bergamo
Assistenti di linea: Serri di Lomellina e Signorelli di Bergamo
Osservatore arbitrale: Somaschini di Seregno.

NOTE:
Recupero p.t. 0', s.t. 5'. Spettatori circa 150, temperatura 15°C,  terreno in buone condizioni.

Ammoniti: Sala (A)* per gioco scorretto, Mantegazza (S) per comportamento non regolamentare, Cavalleri (A) per gioco scorretto


Espulsi: nessuno.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 10-18 (primo tempo 2-10)
Tiri in porta 4-10 (1-4)
Off-side 6-5 (1-2)
Falli fatti 14-11 (6-5)
Angoli 3-6 (1-2)
Possesso palla 47% - 53%

LAZZATE (MB) -
La Sestese torna alla vittoria lontano dal Ticino, interrompendo la striscia di risultati negativi con AccademiaPavese San Genesio e Arconatese; successo importante per i ragazzi del d.s. Dario Lo Bello
che trovano in Brianza la giusta chiave per non perdere il treno con le posizioni di alta classifica. I padroni di casa del presidente Paolo Galli hanno registato in settimana dopo la sconfitta contro la Pro Vigevano Suardese, le dimissioni del tecnico Sandro Barbieri. I  Ticinesi devono rinunciare allo squalificato Mura e agli infortunati Soit ed Epoli, lanciando un'indeita linea difensiva guidata dall'onnipresente Mantegazza. La Sestese ha un buon approccio alla gara tanto che nella prima frazione di gioco arrivano più volte vicini al vantaggio: al quarto d'ora il colpo si testa di Sciannamea a centro area sul cross di Casiraghi dalla destra, accarezza il palo alla sinistra di De Bianchi. Al 22' è sempre l'ex Folgore Caratese Sciannamea a creare scompiglio nella difesa brianzola grazie al triangolo con Magnoni, da cui esce un rasoterra che De Bianchi deve controllare in due tempi. Attorno alla mezz'ora ci prova per ben due volte Bettoni dalla distanza: la prima (29') rasoterra dalla sinistra, deviato da De Bianchi in corner e la seconda (34') sempre con una conclusione dalla distanza, su assist di Ceriani, che termina di poco a lato.
Nella ripresa, la pazienza della Sestese viene premiata già in avvio con il vantaggio di Ceriani, abile ad infilare con un preciso colpo di testa, il pallone servito con il contagiri dal cross di Bettoni dalla sinistra. I padroni di casa cercano la reazione di rabbia, ma senza creare grossi pericoli alla porta di Martignoni. Nel finale la Sestese arrotonda il risultato grazie a Fioroni che ribadisce in fondo alla rete da due passi, una respinta di De Bianchi, che aveva salvato su Ceriani lanciato a rete.


Sestese-Arconatese 1–2

 Reti: 30’ st Magnoni, 35’ st Appella, 47’ st Pastore.

Sestese (4-4-2): Martignoni; Comani, Soit, Mura, Bettoni; Oldrini (40’st Sciannamea), Mantegazza, Ceriani, Casiraghi; Magnoni (33’ st Gibelli), Fioroni.

All.: Ranoia.

Arconatese (4-4-2): Mainini; Gorla, Volpini, Borghesi, Miccichè; Appella, Mileo (25’st Meriggi), Balacchi, Limitone (30’st Riascos); Mariani (25’st Pastore), Gandolfo. All.: Livieri.

 
Arbitro: Frosi di Treviglio (Danelli di Como e Ciglioni di Chiari) .

Reti: 30’ st Magnoni, 35’ st Appella, 47’ st Pastore.

 Note: terreno pesante, spettatori circa 150.

Ammoniti: Bettoni, Pastore

Espulso al 20’st Mura per doppia ammonizione.

Angoli: 5-10. Recupero: 1’, 3’.

SESTO CALENDE - La Sestese cade nella seconda sconfitta consecutiva contro l'Arconatese. I ticinesi recuperano Mantegazza dalla squalifica, ma rinunciano ancora a Mirabet e Rota infortunati. Le reti arrivano tutte nella ripresa con il vantaggio dei ragazzi di Ranoia, già in inferiorità numerica, con una punizione di Magnoni, al primo centro stagionale, che non perdona Mainini. Gli ospiti trovano il pareggio con una bella girata di Appella che non lascia scampo al giovane Martignoni. In pieno recupero il jolly dalla distanza di Pastore regala la vittoria agli ospiti.

La Sestese tornerà a giocare domenica 23 novembre in Brianza a Lazzate (MB) contro l'Ardor Lazzate reduce dalla sconfitta contro la Pro Vigevano Suardese


ACCADEMIA PAVESE - SESTESE 2 - 1 (2 - 0)

Reti: p.t.: 12' Noventa, 28' Fassina; s.t. 32' Bettoni.

ACCADEMIAPAVESE SAN GENESIO (4-4-2): Sangiorgio; Dragoni A., Negro, Mezzadri, Vernocchi; D'Angelo, Orlandini, Fassina, Dragoni D. (42' s.t.: Pezzotti); Casorati, Noventa (6' s.t.: Caputo)
A disposizione: Mordà, Ann, Parlato, Castelli, Comincini.
All.: Falsettini.


SESTESE (4-3-3): Martignoni; Mura, Soit, Comani, Gibelli (28' s.t.: Stefanazzi); Ceriani, Casiraghi, Bottelli (1' s.t.: Sciannamea); Fioroni, Magnoni, Oldrini (1' s.t.: Bettoni)
A disposizione: Benegiamo, Lo Bello, Di Salvo, Epoli.
All. Ranoia.

Arbitro: Ceriello di Chiari
Assistenti di linea: Russo di Milano e Ferraro di Bergamo
Osservatore arbitrale: ---------

NOTE: Recupero p.t. 2', s.t. 3'. Spettatori circa 100, temperatura 14°C, terreno in buone condizioni.

Ammoniti: Mura (S) per gioco scorretto, Ceriani (S) per comportamento non regolamentare, Comani (S) per gioco scorretto, D'Angelo (A) per gioco scorretto, Orlandini (A) per comportamento non regolamentare, Sangiorgio (A) per comportamento non regolamentare.
Espulsi: nessuno.
(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com) Tiri totali 13-14 (primo tempo 7-6) Tiri in porta 7-11 (3-6)Off-side 9-3 (3-1) Falli fatti 22-18 (14-7)Angoli 6-7 (4-6)
Possesso palla 38% - 62%

SAN GENESIO ED UNITI (PV) - La Sestese si ferma contro l'Accademia Pavese San Genesio, che in settimana ha cambiato guida tecnica affidando la panchina a Marco Falsettini. I padroni di casa devono rinunciare allo squalificato Bruscaglia e all'infortunato Grassi, mentre la Sestese deve fare a meno degli infortunati Mirabet e Rota oltre allo squalificato Mantegazza. L'avvio dei pavesi soprende i ragazzi di Massimiliano Ranoia con i padroni di casa che trovano il vantaggio alla prima occasione con un colpo di testa di Noventa sugli sviluppi di una punizione di Fassina dalla sinistra. I ticinesi cercano la reazione, ma l'Accademia Pavese, ha un nuovo spirito dopo il cambio del "timoniere", tanto che arriva il raddoppio grazie allo stesso Fassina che riesce ad infilare Martignoni uscendo vincente da una mischia in area ospite. La Sestese cerca la reazione per accorciare le distanze prima dell'intervallo, ma sono vani i tentativi dalla distanza di Magnoni (31') e Casiraghi (36') che vengono respinti dalla buona guardia dell'esperto Sangiorgio.
I biancoazzurri cercano di riordinare le idee nell'intervallo, ma l'aggressività e l'agonismo dei padroni di casa non lasciano molto spazio alla trame di gioco dei ticinesi, che tuttavia riescono ad accoriciare le distanze con una gran conclusione al volo di Bettoni dalla sinistra sul cross di Sciannamea dalla destra. Il finale di gara diventa un assedio nell'area pavese con i padroni di casa che si chiudono tutti a copertura, ma sono vani i tentativi di Ceriani (39') dalla distanza e Fioroni (44') dalla destra, che non evitano la seconda sconfitta stagionale lontano dal Ticino.

La Sestese tornerà a giocare domenica 16 novembre alle 14:30 allo Stadio Alfredo Milano contro l'Arconatese.

SESTESE - MAGENTA 2 - 1 (2 - 0)

Reti: p.t.: 6' Oldrini , 15' Casiraghi; s.t.: 45' Scavone.

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Comani, Soit, Mirabet (40' s.t.: Epoli), Bettoni; Ceriani, Mantegazza*, Lo Bello; Casiraghi, Fioroni (25' s.t.: Sciannamea), Oldrini (15' s.t.: Magnoni).
A disposizione: Benegiamo, Mura, Gibelli, Bottelli.
All. Ranoia.

MAGENTA (4-3-3): Coldani; Cavanna, Brunetti, Romano, Gazzea; D'Avolio (40' s.t.: Di Davide), Abbate, Chiodini; Scavone, Graziano, Perrone.
A disposizione: Ferraro, Analclerio, Giannì, Polesini, Losa, Salvagione.
All.: Molina

Arbitro: Piatti di Como
Assistenti di linea: Pagani di Chiari e Barcella di Bergamo
Osservatore arbitrale: Somaschini di Seregno

NOTE: Recupero p.t.0', s.t. 3'. Spettatori circa 200, temperatura 14°C, terreno in buone condizioni.

Ammoniti: Soit (S) per gioco scorretto, Abbate (M) per gioco scorretto,
Mantegazza* (V) per comportamento non regolamentare

Espulsi: nessuno

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato



Tiri totali 7-15 (primo tempo 3-5)
Tiri in porta 5-8 (3-2)
Off-side 5-3 (2-1)
Falli fatti 16-14 (7-5)
Angoli 2-4 (1-2)
Possesso palla 56% - 44%

SESTO CALENDE (VA) – La Sestese torna alla vittoria con il Magenta. Decisivo l'avvio di gara dei ticinesi che trovano il doppio vantaggio prima con un'azione
personale di Oldrini sulla sinistra, che non lascia scampo a Coldani e
subito dopo grazie ad un gran sinistro al volo di Casiraghi sugli sviluppi di un cross di Bettoni dalla sinistra. i gialloblù del d.s. Gianluca Speranza
si rendono pericolosi con Scavone (29') che trova il palo sulla conclusione dalla sinistra. Anche la Sestese trova il palo a negargli la gioia del tris con Bettoni (34') con un gran rasoterra dalla sinistra a Coldani immobile.
Nella ripresa la gara non regala grosse emozioni se non il possibile tris della Sestese (19') con Magnoni pescato in leggero offside sul suggerimento di Fioroni. Sempre Fioroni al 23' arriva vicino al tris con un colpo di testa di poco a lato sul cross di Bettoni dalla sinistra. I canarini accorciano le distanze nel finale grazie una ribattuta in rete di Scavone abile a sfruttare gli sviluppi di un tiro di Graziano terminato sulla traversa.
Le parole di Massimilano Ranoia al termine della gara: << Sono felice per la vittoria ma dobbiamo migliorare la nostra mentalità nel gestire alcune situazioni di gioco perchè altrimenti le paghiamo. >>

La Sestese tornerà a giocare domenica 9 novembre alle 14:30 allo Stadio Comunale di San Genesio ed Uniti (PV) contro la AccademiaPavese San  Genesio


VERGIATESE - SESTESE 1 - 0 (0 - 0)

Reti: s.t.: 13' Bianchi

VERGIATESE (4-3-3): Sivero;Tirelli, Aresi (15' p.t.: Fantoni), Fabiano, Santillo; Nicodemo, Rota, Bianchi (42' s.t.: Frison); Marcolli (30' s.t.: Giroldi), Borella, Massara.

A disposizione: Franca Ramos, Lombardo, Barbieri, Martinoia.
All.: Bigi.

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Mura (32' s.t.: Di Salvo), Comani, Mirabet, Bettoni; Gibelli (23' s.t.: Soit), Mantegazza, Ceriani; Casiraghi, Sciannamea, Stefanazzi (9' s.t.: Oldrini).

A disposizione: Benegiamo, Epoli, Lo Bello, Bottelli.
All. Ranoia.

Arbitro: Monda di Napoli
Assistenti di linea: Faraone e Nava di Monza
Osservatore arbitrale: Ramponi di Gallarate

NOTE:
Recupero p.t. 2', s.t. 3'. Spettatori circa 200, temperatura 14°C,
terreno in buone condizioni.

Ammoniti: Mantegazza (S) per gioco scorretto, Sciannamea (S) per
comportamento non regolamentare, Oldrini (S) per gioco scorretto,
Bianchi (V) per gioco
scorretto, Sivero (V) per comportamento non regolamentare

Espulsi: 30' s.t.: Nicodemo(V) per doppia ammonizione.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 10-18 (primo tempo 5-6)
Tiri in porta 8-8 (4-3)
Off-side 1-6 (1-2)
Falli fatti 18-13 (6-6)
Angoli 1-9 (1-5)
Possesso palla 44% - 56%

VERGIATE (VA) -
La Sestese si ferma contro la Vergiatese. I ragazzi di Massimiliano Ranoia cadono nel derby del Ticino, incassando la seconda sconfitta stagionale, la prima lontano dall'Alfredo Milano. La Sestese deve rinunciare a Fioroni e Magnoni infortunati, mentre il padroni di casa affidano all'esperto Borella il compito di creare problemi ai ticinesi. Nella prima frazione di gioco, gli ospiti tengono le redini del gioco e più volte arrivano vicini al vantaggio con Stefanazzi (26') girata al volo in area, alta di poco, Casiraghi (33') gran tiro dalla destra alto di nulla sopra la traversa e Ceriani (38') con un tiro dal limite dell'area sugli sviluppi di un corner: sfera alta di pochissimo. I granata si vedono solo nel finale con una conclusione velleitaria di Borella su punizione dal limite. Nella ripresa, la Vergiatese torna sul terreno di gioco con più intensità e già al 5' BIanchi si rende pericoloso dalla distanza con Martignoni costretto in corner. I ticinesi meriterebbero il vantaggio al 9' quando Ceriani trova la traversa da due passi sugli sviluppi di un corner di Casiraghi dalla sinistra. Se la Sestese arriva vicina al bersaglio, la Vergiatese riesce a centrarlo al 13' con Bianchi che sfrutta al meglio una ripartenza di Tirelli sulla destra; gran rasoterra dal limite che beffa l'uscita di Martignoni. La Sestese cerca la reazione ma i granata si chiudono a copertura lasciando pochi spazi ai biancoazzurri del d.s. Dario Lo Bello. Nel forcing finale, però la Sestese arriva vicina al
pareggio sulle palle inattive con Ceriani e Oldrini che non riescono a centrare la porta da due passi grazie alla buona guardia di Fantoni e Sivero. In pieno recupero, sugli sviluppi di un corner, il rasoterra di Bettoni accarezza il palo alla sinistra di Sivero, che costringe i ticneisi ad interrompere la striscia positiva che durava da sei gare.

Le parole di Massimiliano Ranoia: "Oggi non è stata una bella gara, ho visto solo tanti calci in aria e poco gioco. Siamo stati poco presenti esottotono in alcuni momenti della gara. Dobbiamo migliorare. "
La Sestese tornerà a giocare domenica 2 novembre alle 14:30 allo Stadio
Alfredo Milano contro il Magenta


SESTESE - VERBANO 1 - 0 (1 - 0)

Reti: p.t.: 9' Sciannamea

SESTESE(4-3-3): Martignoni; Comani, Soit, Mirabet, Bettoni; Lo Bello (1' s.t.: Gibelli), Mantegazza, Ceriani (40' s.t.: Stefanazzi); Sciannamea (40' s.t.: Mura), Fioroni, Casiraghi.
A disposizione: Rota, Fusè, Di Salvo, Oldrini.
All. Ranoia.

VERBANO (4-3-1-2): Bianchi; Verde, Moia, Bratto* (8' p.t.:Bettinelli), Napoli; Favero (34' s.t.: Marrocco), Incontri, De Filippis; Amelotti; Petillo, Ricupati (25' s.t.: Dal Santo).
A disposizione: Macchi, Hamataj, Bigioni, Serpieri.
All.: Celestini

Arbitro: Nicolini di Brescia
Assistenti di linea: Di Cera di Busto Arsizio e Bertola di Gallarate
Osservatore arbitrale: --------

NOTE:
Recupero p.t.1', s.t. 5'. Spettatori circa 200, temperatura 21°C,
terreno in buone condizioni.

Ammoniti: Ceriani (S) per gioco scorretto, Soit (S) per gioco scorretto, Napoli (V) per comportamento non regolamentare, Favero (V) per comportamento non regolamentare, De Filippis(V) per
gioco scorretto,

Espulsi: 27' s.t.: Bratto (V) per proteste.

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 11-10 (primo tempo 5-3)
Tiri in porta 5-4 (3-1)
Off-side 4-3 (1-0)
Falli fatti 17-17 (10-12)
Angoli 2-3 (1-2)
Possesso palla 42% - 58%

SESTO CALENDE (VA) - La Sestese continua la sua marcia vincendo anche contro il Verbano di Costanzo Celestini che deve rinunciare agli infortunati Sanna, Dabroi, Gjoni e Raimondo, perde subito il suo giocatore più esperto, il trentunenne difensore centrale Bratto per infortunio, che lo costringe a ridisegnare lo scacchiere tattico.Sestese che deve fare a meno Dell'infortunato Magnoni, in serie positiva da sei gare dopo la sconfitta interna contro il Vigevano. I ticinesi trovano il vantaggio nei primi minuti grazie a Sciannamea che appogia in rete da pochi passi  un cross dalla sinistra di Casiraghi che lascia immbile la retroguardia rossonera. Il Verbano cerca la reazione di rabbia e orgoglio ma prima dell'intervallo non riesce a creare grossi problemi dalle parti di Martignoni. Nella ripresa, il Verbano arriva subito vicino al pareggio (2') grazie ad un inserimento di Verde dalla destra che sfrutta il cross di Amelotti dalla sinistra; sfera di pochissimo a lato. La Sestese risponde al 10' con un cross di Sciannamea dalla sinistra, che non trova per poco Fioroni a centro area. Lo stesso attaccante poco dopo (14') manda a lato dalla destra un rasoterra suggerito da Casiraghi in contropiede. Con il passare dei minuti il ritmo della gara cala vistosamente, ma poco dopo la mezz'ora il Verbano  potrebbe pareggiare con un conclusione al volo di Amelotti dal limite che viene salvata da Bettinelli casualmente sulla traiettoria. Nel finale di gara (47') lo stesso Amelotti coglie una traversa insperata con un rovesciata dal limite dell'area con il pallone che viene poi allontanato da Mirabet. Prima del sipario con il Verbano all'arrembaggio, la Sestese getta via l'occasione del raddoppio con Fioroni che viene anticipato nell'area piccola da Verde, sul cross di Mantegazza dalla snistra.

Le parole di Massimilano Ranoia al termine della gara: << Oggi sono contento dela vitttoria della squadra contro un Verbano che gioca un buon calcio. Dobbiamo migliorare alcuni nostri aspetti, ma sono fiducioso. >>

La Sestese tornerà a giocare domenica 26 ottobre alle 14:30 allo
Stadio Masetto Landoni di Vergiate(VA) contro la Vergiatese di Francesco Bigi


LEGNANO - SESTESE 1 - 2 (0 - 0)

Reti: s.t.: 24' e 45' Ceriani, 44' Constantin

LEGNANO (4-3-3): Maino; Castelflorio, Mele, Bianchi, Cilona; Corio, Campisi (30' s.t.: Hazah), Bertani (30' s.t.: Altissimi); Constantin, Beretta (1' s.t.: Laraia), Colombo.
A disposizione: Borroni, Marino, Fasoli, Mu
haremi.

All.: Cortellazzi.
SESTESE (4-3-3): Martignoni, Mura, Soit, Mirabet, Bettoni; Lo Bello (37' s.t.: Oldrini), Mantegazza, Ceriani; Sciannamea (20' s.t.: Gibelli), Fioroni, Casiraghi (8' s.t.: Magnoni)
A disposizione: Rota, Comani, Di Salvo, Bottelli.
All. Ranoia.

Arbitro: Zanellati di Seregno
Assistenti di linea: Galimberti e Russo di Seregno
Osservatore arbitrale: -------------------------------

NOTE:
Recupero p.t. 1', s.t. 4'. Spettatori circa 200, temperatura 14°C,
terreno in buone condizioni.

Ammoniti: Lo Bello(S) per gioco scorretto, Fioroni (S) per gioco
scorretto, Magnoni(S) per gioco scorretto, Gibelli (S) per gioco
scorretto, Constantin (L) per gioco scorretto, Corio (L) per gioco
scorretto.

Espulsi: nessuno

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 11-15 (primo tempo 4-6)
Tiri in porta 4-6 (2-2)
Off-side 5-1 (3-0)
Falli fatti 14-22 (5-12)
Angoli 4-5 (2-2)
Possesso palla 51% - 49%

LEGNANO (MI) - La Sestese torna dal Giovanni Mari di Legnano con una importante vittoria che lancia i ragazzi di Massimiliano Ranoia nei piani alti della classifica, lasciando i lilla nei bassi fondi della graduatoria. A decidere le sorti della gara è una doppietta dell'ex Ceriani che coglie una prestigiosa rivincita personale al cospetto dello stadio che l'ha visto protagonista fino a qualche mese fa. Nella prima frazione di gioco la gara non regala grossi spunti se non un colpo di testa di Mele (5') sul corner di Constantin dalla sinistra con sfera a lato di poco e una conclusione dalla destra di Constantin (29') che costringe Martignoni a salvare in corner un pallone indirizzato stto la traversa. La Sestese si vede solo con Casiraghi (20') con un tiro dalla destra che finisce a lato di nulla e l'ex Ceriani (32') che scalda i guantoni di Maino dalla sinistra.
Nella ripresa, la gara si accende grazie anche ad una Sestese più viva e sveglia dop i consigli dell'intevallo. Infatti già al 2' il colpo di testa di Sciannamea sul cross di Bettoni accarezza il palo alla sinistra di Maino. Il Legnano si affida alle iniziative personali di Cilona e Laraia, subentrato ad uno spento Beretta, che però non trovano fortuna dalle parti di Martignoni. I ticinesi trovano il vantaggio al 24' grazie alla conclusione dal cuore dell'area di rigore di Ceriani che ribadisce in rete, un pallone deviato da Maino sugli sviluppi di un cross di Fioroni dalla sinistra. I lilla di Umberto Cortelazzi sembrano accusare lo svantaggio ma al 27' hanno la grande occasione per trovare il pari: il colpo di testa di Constantin sul secondo palo, sugli sviluppi di un cross di Laraia dalla sinistra, però, termina sopra la traversa a Martignoni battuto. La Sestese che ha visto la paura del pareggio a pochi passi, potrebbe raddoppiare al 29' con un tiro di Lo Bello sugli sviluppi di un corner di Fioroni: la scivolata di Bianchi a Maino battuto, salva la porta dei lilla dal bis ticinese. Poco dopo la mezz'ora con il Legnano ormai assente, è Fioroni che ci prova dal limite dell'area; il suo rasoterra però viene ancora salvato nello specchio della porta dal giovanissimo Bianchi. I padroni di casa trovano l'insperato pareggio al 44' con un colpo di testa di Constantin sul secondo palo che ribadisce in rete un cross di Cilona dalla sinistra e deviato da Martignoni. I ticinesi non accusano il pareggio nel finale e sull'azione successiva ci pensa l'ex Ceriani a gettare il cuore oltre l'ostacolo, regalando ai ragazzi del d.s. Dario Lo Bello la seconda vittoria consecutiva lontano dall'Alfredo Milano. Il numero otto bianco azzurro infila Maino con un preciso rasoterra dalla lunga distanza che manda i lilla nel baratro, dopo il suggerimento di Fioroni dalla sinistra.

Dopola gara è soddisfatto Massimiliano Ranoia: "Sono felice della prestazione dei ragazzi e del risultato raccolto grazie proprio ad un ex della gara. Nel primo tempo abbiamo giocato sottotono, mentre nella ripresa abbiamo offerto una prestazione migliore. Raccolgiamo questa vittoria e pensiamo alla prossima difficile gara contro il Verbano. "

La Sestese tornerà a giocare domenica 19 ottobre alle 15:30 allo Stadio
Alfredo Milano contro il Verbano.

SESTESE - VARESINA 0 - 0

SESTESE
(4-3-3): Martignoni; Comani, Soit, Mirabet, Bettoni; Lo Bello (40' s.t.: Sciannamea), Mantegazza, Ceriani; Oldrini (23' s.t.: Epoli), Fioroni, Casiraghi.
A disposizione: Rota, Mura, Stefanazzi, Gibelli, Fusè.
All. Ranoia.

VARESINA (3-4-3): De Bernardi; Borin, Albizzati, Di Caro Matteo (16' s.t.: Da Silva); Tino, Di Caro Massimiliano, Marzio, Veronesi (38' s.t.: De Lucia); Barni (24' s.t.: Manuzzato Mattia), Manuzzato Denis, Caon Federico.
A disposizione: Brollo, Allodi, Giacomini, Kate.
All.: Frontini


Arbitro: Mulas di Sassari
Assistenti di linea: Garatti di Crema e Dall'Angelo di Lovere
Osservatore arbitrale: Ramponi di Gallarate

NOTE: Recupero p.t.1', s.t. 3'. Spettatori circa 200, temperatura 23°C,
terreno in ottime condizioni.

Ammoniti: Mantegazza (S) per gioco scorretto, Soit (S) per gioco scorretto, Mirabet (S) per comportamento non regolamentare, Oldrini (S) per comportamento non regolamentare, Albizzati (V) per
gioco scorretto, Veronesi (V) per gioco scorretto.
Espulsi: nessuno
(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato
I numeri della gara (powered by goalshouter.com)
Tiri totali 12-6 (primo tempo 7-3)
Tiri in porta 5-4 (3-1)
Off-side 1-1 (1-0)
Falli fatti 17-21 (11-12)
Angoli 13-4 (7-2)
Possesso palla 51% - 49%

SESTO CALENDE (VA) -
La Sestese non demerita contro la Varesina neo promossa in Eccellenza e reduce dalla vittoria interna contro la Pro Vigevano Suardese. I  ticinesi devono rinunciare a Magnoni infortunato, mentre gli ospiti
allenati da Marc Spilli (squalificato e sostituito da Maurizio Frontini) devono fare a meno dello squalificato Pizzini e degli infortunati  Fiumicelli e Cristian Caon. La Sestese è subito pericolosa in avvio con
Fioroni (2') che da posizione defilata sulla destra, costringe De Bernardi a salvare sulla linea un preciso rasoterra destinato in fondo alla rete. Gli opsiti rispondono con Caon che conclude dal limite dell'area; Martignoni è costretto ad un prodigioso intervento per salvare il risultato. Con il passare dei minuti le squadre si equivalgono e cercano nelle iniziative personali la chiave per aprire lagara. Prima dell'intervallo l'unico a rendersi pericoloso in area è Fioroni che raccoglie la sfera da una mischia e conclude a rete: Albizzati salva la sfera dallo specchio della porta. Nella ripresa, la trama di gioco non cambia anche se la gara diventa più nervosa a causa della grande aggressività dei giocatori di entrambe le formazoni. La Sestese ci prova dalla distanza con Fioroni e Mantegazza ma le conclusioni non trovano buona sorte e non creano grossi problemi a
De Bernardi. La Varesina arriva vicina al vantaggio poco dopo la mezz'ora con una conclusione di Marzio dalla distanza che viene salvata da Mirabet sula linea di porta. Nel finale la Sestese potrebbe trovare la vittoria con una conclusione di Mantegazza dal limite dell'area sugli sviluppi di un corner di Casiraghi, ma la sfera accarezza il palo alla sinistra di De Bernardi e finisce sul fondo.

Le parole di Massimilano Ranoia al termine della gara: <<Oggi sono contento della prova dei miei ragazzi perchè hanno tennuto testa ad una formazione importante contro la quale non abbiamo demeritato. Ora raccogiamo quanto di buono abbiamo fatto per prepararci alla trasferta contro il Legnano cercando di recuperare qualche giocatore visto che l'infermeria si sta svuotando. >> La Sestese tornerà a giocare domenica 12 ottobre alle 15:30 allo Stadio Giovanni Mari di Legnano(MI) contro il Legnano di Umberto Cortellazzi reduce dalla sconfitta contro la Pro Vigevano Suardese

TREZZANO - SESTESE 1-1 (1-0)

Reti: p.t.: 41' Cozzi; s.t.: 45' Comani

TREZZANO: D'Auria, Urbano, Lella, Monetti, Perfetti, Varenna, Filadelfia, Cozzi, Chiaia (15' s.t.:Santobuono), Giunti (44' s.t.: Albamonte), Checchi (32' s.t.: Santoiemma)
A disposizione: Abbate, Genovese, Azzarone, De Lucia.
All.: Abbate

SESTESE: Martignoni, Comani, Bettoni, Fusè (27' s.t.: Mura), Soit Mihnea, Mirabet, Bottelli (7' s.t.: Di Salvo), Mantegazza, Fioroni, Casiraghi, Sciannamea (17' s.t.: Oldrini)
A disposizione: Rota, Gibelli, Lo Bello, Epoli.
All. Ranoia.

Arbitro: Peletti di Crema
Assistenti di linea: Lattanzio e Nessi di Bergamo
Osservatore arbitrale: Baldelli di Lomellina.

NOTE: Recupero p.t. 1', s.t. 4'. Spettatori circa 200, temperatura 22°C, terreno in buone condizioni.

Ammoniti: Fusè (S) per gioco scorretto, Urbano (S) per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

TREZZANO SUL NAVIGLIO (MI) -
La Sestese torna con un pareggio acciuffato in extremis sulle rive del Naviglio. I ticinesi devono rinunciare agli infortunati Magnoni e Stefanazzi oltre all'indisponibile Ceriani. I padroni di casa del presidente Costantino Sessa sono reduci dalla sconfitta interna ai calci di rigore contro la Bustese negli ottavi di finale di Coppa Italia. La
prima frazione di gara è di marca gialloblu con gli uomini di Alberto Abbate che costruiscono le maggiori occasioni da rete. Il primo pericolo per i bianco azzurri arriva al 18' quando un traversone di Giunti dalla destra, trova Chiaia a centro area, ma il giovane Martignoni fa buona guardia e sventa il pericolo. Al 28' ancora il Trezzano a rendersi pericoloso dalle parti di Martignoni con una punizione dell'ex Filadelfia che trova il colpo di testa di Varenna a centro area: Martignoni è attento e salva il risultato. La Sestese si rende pericolosa al 36' con Fioroni che sfrutta l'assist di Mantegazza, ma trova la repsinta dei difensori gialloblù sulla strada verso la porta. Prima dell'intervallo, il Trezzano trova il vantaggio con il pregevole tocco di Cozzi, ben servito da Chiaia, che riesce a beffare Martignoni, nonostante l'estremo intervento del giovane portiere ticinese.
Nella ripresa, la Sestese si sveglia e torna dagli spogliatoi con maggiore grinta; infatti gli uomini di Massimiliano Ranoia arrivano vicini al pareggio al 26' con un colpo di testa di Soit Mihnea sugli sviluppi di un corner; la sfera termina però a lato di nulla. Il Trezzano potrebbe
raddoppiare con il neo entrato Santobuono che ci prova dal limite dell'area, ma la conclusione è intercettata da Martignoni. La gara si gioca con rispetto e fair-play tra le due squadre tanto che a due minuti dal termine la Sestese restituisce il possesso palla agli avversari,
dopo che aveva beneficiato di un fallo laterale concesso in modo errato dagli ufficiali di gara. Il bel gesto dei ticinesi viene premiato nel finale quando i ragazzi del d.s. Dario Lo Bello trovano il pareggio grazie a Comani che sfrutta un errato disimpegno della difesa gialloblù.

La Sestese tornerà a giocare domenica 5 ottobre alle 15:30 allo Stadio Alfredo Milano contro la Varesina, neopromossa in Eccellenza, che dovrà rinunciare allo squalificato Pizzini, espulso nella vittoria interna contro la Pro Vigevano Suardese


SESTESE - ACCADEMIA SANDONATESE 3-1 (0-0)


Reti: s.t.: 5' Ferrè, 7' 23' 36' Fioroni


SESTESE (4-3-3): Martignoni; Comani, Soit Mihnea, Mirabet, Bettoni; Ceriani, Mantegazza, Bottelli (23' s.t.: Fusè); Sciannamea, Magnoni (10' p.t.: Fioroni), Stefanazzi (34' s.t.: Gibelli)
A disposizione: Rota, Oldrini, Di Salvo, Mura.
All. Ranoia.

ACCADEMIA SANDONATESE (4-2-3-1): Oliva; Perugini, Contini, Radaelli (17' s.t.: Cusi), Pietrobono (23' s.t.: Sozzi); Saverio (21' s.t.: Giove), Ferrè; Putzou, Cotica, Basilicata; Corona.
A disposizione: Benedini, Pastore, Cagnoni, Sferlazzo.
All.: Zanotta

Arbitro: Frosi di Treviglio
Assistenti di linea: Bonaita e Torregrossa di Lomellina
Osservatore arbitrale: -------

NOTE: Recupero p.t. 0', s.t. 4'. Spettatori circa 200, temperatura 23°C, terreno in ottime condizioni.

Ammoniti: Saverio (A) per gioco scorretto, Contini (A) per gioco scorretto, Cotica (A) per comportamento non regolamentare, Mantegazza (S) per comportamento non regolamentare, Sciannamea (S) per gioco scorretto.

Espulsi: nessuno

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 14-6 (primo tempo 8-5)
Tiri in porta 10-3 (6-1)
Off-side 1-5 (1-3)
Falli fatti 17-9 (8-4)
Angoli 4-4 (2-2)
Possesso palla 48% - 52%

SESTO CALENDE (VA) - La Sestese raccoglie i primi punti all'Alfredo Milano grazie alla tripletta di Stefano Fioroni che regala la prima vittoria casalinga ai ragazzi di Massimiliano Ranoia. I ticinesi, rafforzati dal mercato del d.s. Dario Lo Bello, devono rinunciare all'infortunato Casiraghi, ma possono contare sui nuovi arrivi Magnoni e Mirabet. Dall'altra parte gli ospiti allenati da Mario Zanotta devono rinunciare allo squalificato Logrieco. Nella prima frazione di gioco la gara non regala grosse emozioni al buon pubblico accorso sulle tribune; la prima emozione però arriva grazie alla Sestese con Ceriani (20') che conclude dal limite dell'area, senza però trovare grossa precisione nella sfera che termina a lato di poco. I padroni di casa spingono sull'acceleratore è arrivano vicini al vantaggio al 27' con il colpo di testa di Fioroni sul cross di Sciannamea dalla destra. Oliva salva in qualche modo con i pugni. Dall'altra parte gli ospiti rispondono alla mezz'ora con Cotica che infila la difesa ticinese dalla destra e sull'uscita di Martignoni riesce a scavalcarlo con un pregevole pallonetto, che viene salvato sulla linea dal provvidenziale intervento di Soit Mihnea.
Nella ripresa, la gara si accende quando gli ospiti del d.s. Elvio Sassi trovano il vantaggio al 5' grazie alla conclusione di Ferrè dalla lunga distanza che infila Martignoni all'incrocio dei pali. La Sestese reagisce di rabbia e orgoglio e trova subito il pareggio con Fioroni che appoggia in rete di testa un cross di Comani dalla destra. I ticinesi avanzano il loro baricentro, gli ospiti invece sembrano calare alla distanza, lasciando ai ragazzi di Massimiliano Ranoia l'organizzazione del gioco che infatti trovano il vantaggio grazie sempre a Fioroni che riesce a infilare Oliva da due passi dopo l'assist di Sciannamea, sugli sviluppi di una rimessa laterale di Bettoni. Gli ospiti accusano lo svantaggio, ma si gettano in attacco alla ricerca del pareggio, scoprendo il fianco alle ripartenze della Sestese. I bianco azzurri trovano il tris al 36' sempre con Fioroni che infila il portiere in uscita dalla sinistra, dopo l'assist di Mantegazza.

Le parole di Massimilano Ranoia al termine della gara: << Sono soddisfatto della prova dei miei ragazzi e del lavoro che stanno facendo e che giorno per giorno ci sta facendo progredire. Devo ringraziare anche la società per come ha operato sul mercato nel finale regalandoci giocatori di grosso spessore per la categoria. Ci godiamo questa vittoria, la prima in casa, ma da domani mattina pensiamo alla difficile trasferta contro il Trezzano. >>

La Sestese tornerà a giocare domenica 28 settembre alle 15:30 allo StadioVigor di Trezzano sul Naviglio(MI) contro il Trezzano di Claudio Abbate reduce dalla larga vittoria contro la Pro Vigevano Suardese.


SOLBIASOMMESE - SESTESE 0-1 (0-0)

Reti: s.t.: 30' Sciannamea

SOLBIASOMMESE (4-2-3-1): Catena; Ciccone (18' s.t.: Adamo), Picco, Fusco, Castellaneta; Lo Piccolo, Paolillo; Spadaccino (18' s.t.: Abati), Adzaip (1' s.t.: Patanè), Urso; La Iacona.
A disposizione: Novello, Pietroboni, Martegani, Deservi

All.: Contaldo

SESTESE (4-3-3): Martignoni; Mura, Comani, Soit Mihnea, Bettoni; Bottelli (29' s.t.: Oldrini), Ceriani, Fusè; Sciannamea, Epoli (1' s.t.: Gibelli), Stefanazzi.
A disposizione: Rota, Fioroni, Di Salvo, Lo Bello, Casiraghi.
All. Ranoia.

Arbitro: Sicurello di Seregno
Assistenti di linea: Garatti di Crema e Nava di Monza
Osservatore arbitrale: Lagravinese di Varese

NOTE: Recupero p.t. 0', s.t. 3'. Spettatori circa 300 con numerosi addetti ai lavori, temperatura 24°C, terreno in ottime condizioni.

Ammoniti: Bottelli(SE) per gioco scorretto, Sciannamea(SE) per comportamento non regolamentare, La Iacona(SO) per comportamento non regolamentare

Espulsi: nessuno

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 13-4 (primo tempo 8-3)
Tiri in porta 8-2 (4-1)
Off-side 7-1 (4-1)
Falli fatti 20-24 (12-9)
Angoli 6-3 (4-1)
Possesso palla 47% - 53%

SOLBIATE ARNO (VA) - La Sestese rialza la testa dopo lo stop interno contro il Vigevano. I ragazzi allenati dal giovane Massimilano Ranoia raccolgono la prima vittoria lontano dalle mura amiche che consente a Comani e compagni di togliere lo zero dalla casella dei punti raccolti e delle reti realizzate. La SolbiaSommese reduce dal pareggio esterno contro la Pro Vigevano Suardese, deve rinunciare a Carotenuto e Pipieri infortunati, mentre i ticinesi devono rinunciare a Mantegazza squalificato, ma innestano in rosa i nuovi arrivi che ha regalato il mercato del d.s. Dario Lo Bello.
La gara non regala grosse emozioni e tanto spettacolo, al buon pubblico che popola le tribune del Felice Chinetti. La prima emozione arriva al 16' con una gran conclusione del giovane Bottelli dalla distanza, che termina di nulla a lato alla sinsitra di Catena. I padroni di casa si rendono pericolosi poco dopo con La Iacona che conclude dal limite dell'area, ma anche qui manca la precisione e Martignoni vede la sfera uscire a lato.
Nella ripresa, la gara cresce in agonismo e aggressività con il direttore di gara che a tratti deve sbrigare qualche situazione potenzialmente pericolosa. In avvio sono i nerazzurri del d.s. Attiliano Pressi che si rendono pericolosi con il solito La Iacona che conclude al volo dal limite dell'area, mandando a lato una ghiotta opportunità. La SolbiaSommese preme sull'acceleratore e al 22' arriva vicina al vantaggio con il neo entrato Abati che da due passi nel cuore dell'area di rigore, calcia addosso a Martignoni una sfera raccolta sugli sviluppi di una mischia. I ticinesi però riescono a trovare il vantaggio alla mezz'ora con il giovane Sciannamea che riesce a infilare Catena con un preciso mancino da posizione defilata sulla destra, ben servito da Stefanazzi. Gli uomini di Contaldo cercano senza fortuna l'assalto nel finale per evitare la sconfitta, ma i ragazzi di Massimiliano Ranoia resistono consegnando al giovane allenatore la prima vittoria in campionato della sua gestione.

Le parole di Massimilano Ranoia al termine della gara: "Oggi non ho visto una grande partita di calcio, ma due squadre che si sono rispettate per la loro storia e i loro nomi. Oggi eravamo in emergenza e con l'infermeria piena, ma i ragazzi sono stati bravissimi a fare squadra. In settimana cercheremo di recuperare qualche infortunato, continuando a capire con la società se possiamo migliorarci."

La Sestese tornerà a giocare domenica 21 settembre alle 15:30 allo Stadio Alfredo Milano contro la Accademia Sandonatese, neopromossa in Eccellenza


SESTESE - VIGEVANO 0-6 (0-4)

Reti: p.t.: 15' Di Mauro, 26' e 42' MIgliavacca, 33' Marjanovic (rig.); s.t.: 3' Costescu, 13' Dipaola


SESTESE
(4-2-3-1): Martgnoni; Torno, Comani, Mura, Bettoni; Mantegazza, Bottelli; Sciannamea (6' s.t.: Oldrini), Stefanazzi (18' s.t.: Fusè), Casiraghi; Di Salvo (35' s.t.: Cossa).
A disposizione: Rota, Cavallari, Barbagallo, Zanon.
All. Ranoia.

VIGEVANO (4-3-3): Marinelli; Occelli, Eugenio (35' s.t.: Muscarella), Bottini, Di Mauro (22' s.t.: Quagliato); Loew, Provasio, Dipaola; Migliavacca, Marjanovic (27' s.t.: Tutone), Costescu.
A disposizione: Zulian, Lentini, Primavera, Lovati.
All.: Dipaola


Arbitro: Bozzetto di Bergamo
Assistenti di linea: Cretti e Mendeni di Lovere
Osservatore arbitrale: -------


NOTE: Recupero p.t. 1', s.t. 2'. Spettatori circa 200, temperatura 21°C, terreno in ottime condizioni.

Ammoniti: Bottini (V) per gioco scorretto, Mura (S) per gioco scorretto, Bottelli (S) per gioco scorretto

Espulsi: 36' s.t. Mantegazza* (S) per comportamento non regolamentare

(*) diffidato/espulso salta la prossima gara di campionato

I numeri della gara (powered by goalshouter.com)

Tiri totali 7-7 (primo tempo 3-4)
Tiri in porta 4-7 (2-4)
Off-side 4-7 (1-3)
Falli fatti 10-13 (5-6)
Angoli 5-2 (3-1)
Possesso palla 58% - 42%


SESTO CALENDE (VA) - La Sestese cade all'esordio, all'Alfredo Milan.o, contro il Vigevano del presidente Paolo Mascherpa, che sfrutta a pieno tutti i punti deboli dei ragazzi di Massimiliano Ranoia. I ticinesi devono rinunciare a Fioroni fermato da un problema muscolare, mentre il Vigevano deve fare a meno dello squalificato Grasso e del difensore Zamble. Nonostante il forte passivo la Sestese non demerita nel primo tempo, ma con il passare dei minuti e delle marcature ospiti, le certezze dei ticinesi si sono sciolte come neve al sole. La Sestese ha un buon approccio alla gara e al 13' si rende pericolosa con una gran conclusione di Bettoni dalla distanza che Marinelli è costretto a deviare sul palo per salvare il risultato; il Vigevano trova però il vantaggio già al 15' con una gran conclusione del giovane Di Mauro che infila Martignoni con un preciso sinistro all'incorcio dei pali dal limite dell'area. La Sestese cerca la reazione alzando il proprio baricentro, esponendosi così alle ripartenze ducali che riescono a trovare il raddoppio al 26' con un rasoterra di Migliavacca ben servito dal Marjanovic. I ticinesi potrebbero accorciare le distanze al 28' con un colpo di testa di Sciannamea sugli sviluppi di un cross di Bottelli dalla sinistra; il gran intervento di Marinelli salva il risultato. Sulla ribattuta il più lesto a concludere è Stefanazzi che però manda sul palo da due passi. La Sestese spinge, il Vigevano si chiude e poco dopo la mezz'ora trova il tris grazie ad un calcio di rigore trasformato dall'ex Marjanovic e concesso per il fallo di Mura su Migliavacca. Prima dell'intervallo, la gara, finisce di fatto in archivio con il poker di Migliavacca, che riesce ad infilare Martignoni dalla grande distanza.
Nella ripresa, la gara non ha più storia anche se la Sestese cerca di rendersi pericolosa dalle parti di Marinelli senza però creare grossi problemi alla difesa ducale. Il Vigevano incrementa le marcature già in avvio con una punizione di Costescu che si infila sul secondo palo alla destra di Martignoni. La Sestese non ha più la forza di reagire e al 13' il Vigevano trova la sesta rete in contropiede con Dipaola che infila la porta ticinese sugli sviluppi di un cross di Provasio.


Le parole di Massimilano Ranoia al termine della gara: << La squadra ha fatto un discreto primo tempo avendo anche delle nitide occasioni per segnare, ma siamo mancati clamorosamente nelle marcature preventive, sbagliando anche alcuni tempi di gioco, ma ora il risultato è troppo chiaro e dobbiamo pensare alla trasferta contro la SolbiaSommese. Sicuramente è l'esordio meno felice che mi aspettassi per me e per i ragazzi perché siamo in situazione difficile, ma non voglio alibi. Non siamo stati in grado di reggere la gara anche a livello psicologico soprattutto dopo gli euro goal del Vigevano. Oggi sono emersi dei difetti che dobbiamo sistemare solo lavorando. >>



La Sestese tornerà a giocare domenica 14 settembre alle 15:30 allo Stadio Felice Chinetti di Solbiate Arno contro la SolbiaSommese di Pierluigi Contaldo reduce dal pareggio senza reti contro la Pro Vigevano Suardese.